Tu sei qui

Matematicando è il sito web gestito dall'insegnante Pinuccia Ranzini interamente dedicato allinsegnamento della matematica nella scuola primaria. In questo sito è possibile diversi materiali didattici prodotti dall'insegnante, quali lezioni, esercizi per gli alunni e schede di lavoro. I materiali sono suddividi per ciascuna delle 5 classi della scuola primaria, inoltre sono raccolte le varie prove Invalsi per quest'ordine di scuola.

One-Step Equation Game è una risorsa didattica gratuita del web che consente di risolvere equazioni di primo grado a un'incognita. Per far funzionare il gioco è necessario utilizzare le semplici operazioni del calcolo numerico e letterale, in particolar modo bisogna sfruttare il primo principio di equivalenza delle equazioni. Eseguendo correttamente,  il programma darà la possibilità di centrare il canestro, diversamente fornirà la corretta soluzione e sarà possibile vedere un tiro che non centrerà il canestro.

Storymath è il sito che documenta l'esperienza condotta con una classe terza di bambini dell'Istituto Comprensivo "Carlo Goldoni" di Mortellago (VE). L'obiettivo è stato quello di studiare la Matematica attraverso la Storia della Matematica, dividendo la classe in tre gruppi di lavoro. Nel progetto sono stati coinvolti anche operatori esterni alla scuola e la sua durata è stata quella di un'intero anno scolastico. Sul sito sono disponibili tutte le fasi delle attività e i riferimenti bibliografici e sitografici.

Le Matefiabe è un sito che documenta l'esperienza che si è svolta nell'anno scolastico 2008/09 in una classe quinta primaria della Scuola-Città Pestalozzi di Firenze. Essa è stata condotta in una classe caratterizzata da forte eterogeneità tra i bambini sul piano delle capacità e su quello della maturazione individuale. Partendo dall'idea di non lasciare indietro nessuno, di permettere a tutti di inserirsi in una attività di matematica interessante e formativa, si è cercato di far in modo di far trovare a ciascuno all'interno di quello che veniva proposto gli stimoli e le conoscenze necessari per crescere ed aumentare le proprie competenze.

L'occasione è stata offerta da una attività di "lettura espressiva" che di solito ha come oggetto la lettura di fiabe.

Che la matematica ci circondi e faccia parte di ogni aspetto della nostra vita non sempre è chiaro, ma basta cercare un po' per scoprire che è vero.

In questa esperienza i bambini sono stati spinti ad osservare con gli occhiali della matematica situazioni che apparentemente non hanno niente a che fare con essa. Inoltre, hanno potuto sperimentare un contesto abbastanza complesso da essere quasi reale e da permettere a ciascuno di muoversi al proprio livello di competenza, ma abbastanza semplice da poter essere manipolato. Un ambiente che si colloca al confine tra realtà e fantasia, tra mondo dei grandi e mondo dei piccoli,  in un luogo che riflette il momento della loro crescita.

Lo scopo generale del lavoro è stato perciò quello di favorire la creazione di percorsi personali di apprendimento all'interno di un contesto collettivo motivante.

Prima di proporre il tipo di lavoro suggerito nelle matefiabe occorre che i bambini abbiano acquisito una certa quantità di competenze matematiche perché siano capaci davvero di vedere la fiaba con gli occhiali della disciplina. Altrimenti si corre il rischio che il metodo, pensato per favorire nei bambini la costruzione delle conoscenze, diventi solo un espediente per far accettare nozioni ritenute ostiche o noiose. Quindi l'età migliore per sfruttare le potenzialità di questo tipo di attività è a partire dalla classe quarta primaria (9 anni).

L'Inferno-Paradiso è una situazione-gioco concreta ed operativa, stimolante ed interessante, nata dalla rivisitazione del gioco tradizionale, a partire dalla quale gli alunni di scuola primaria costruiscono e risolvono problemi in modo originale e creativo. E' un'attività in cui il procedere “per problemi” assume un ruolo fondamentale in un’ottica di trasversalità e interdisciplinarietà.

Inventare problemi, esaminarli da diversi punti di vista, intrecciarli con altre situazioni in modo da modificarne il testo e il contesto, individuare strategie risolutive, argomentarne la validità sono aspetti di un processo che conduce a “pensare matematicamente”, coinvolge direttamente l’alunno e lo rende protagonista del proprio apprendimento.

L’esperienza è stata realizzata in tre classi terze di scuola primaria del 2° Circolo Didattico di Quarrata (due classi nel plesso di Valenzatico, una nel plesso di Catena); essa nasce dal desiderio degli alunni di continuare un rapporto di collaborazione iniziato in classe seconda attraverso la corrispondenza e dalla volontà delle insegnanti di organizzare l’attività didattica attraverso il metodo laboratoriale. 

Fractions è una pagina in lingua inglese dedicata interamente alle frazioni. In essa si possono trovare i seguenti contenuti:

  • Introduzione alle frazioni;
  • Addizione, Sottrazione, Moltiplicazione e Divisione di Frazioni;
  • Operazioni con Frazioni e Numeri interi;
  • Frazioni equivalenti e Frazioni come parti di un Intero;
  • Applicazioni delle frazioni in contesti di vita quotidiana;
  • Frazioni e Decimali;
  • Tangram e Frazioni;
  • Materiali di rinforzo e giochi didattici sulle frazioni;
  • Materiale di consultazione.

La pagina è indicata per la scuola primaria e per la scuola secondaria di primo grado e permette la realizzazione di diverse attività secondo la metodologia CLIL.

AplusMath è un sito in cui vengono proposti diversi programmi di matematica. I bambini hanno la possibilità di accedere a una sala giochi virtuale per esercitarsi con diversi giochi interattivi, verificare le loro competenze matematiche e servirsi di un aiutante per controllare le soluzioni dei loro esercizi. La grafica è molto semplice e i colori vivaci risultano adatti per attrarre l'attenzione e l'interesse dei bambini. Il sito è in lingua inglese.

SeeMath è uno strumento del web 2.0, rivolto a docenti di scuola primaria, pieno di risorse flash utili per la didattica della matematica. Le animazioni abbracciano diversi argomenti della disciplina e sono manovrabili mediante una serie di comandi che compaiono sullo schermo. Si possono utilizzare alcune animazioni anche nella scuola secondaria di primo grado.

Il sito Maestra Lori è rivolto ai bambini della scuola primaria. Coloro che si collegheranno avranno una sorta di "filo diretto" con Lori, che risponderà ai loro piccoli dubbi e proporrà sempre nuove attività quasi in tempo reale.  Sul blog sono presenti esercizi logico-matematici, ma non mancano video e canzoni per favorire la memorizzazione e il ripasso delle tabelline o per imparare la pronuncia corretta dei numeri nella lingua inglese. Inoltre, vi sono pagine dedicate al ripasso delle principali regole dell'aritmentica e della geometria. Entrati nel blog, si può anche accedere alla sezione dei giochi didattici che permettono ai ragazzi di allenarsi e mettersi alla prova in maniera ludica. Molti di questi sviluppano e migliorano la capacità di ragionamento intuitivo. Questo sito è sicuramente una risorsa in più che consente ai bambini di consolidare a casa quanto appreso a scuola e allo stesso tempo dà anche modo di approfondire le conoscenze acquisite.

Applets per la matematica è una raccolta scelta e assistita di programmini, denominati applets, da usare online. Gli applets sono stati sviluppati dal “Freudenthal Institut Researchgroup in Mathematics education” di Utrecht, in Olanda nel corso di parecchi anni di ricerca e di sperimentazione. Ogni programmino è accompagnato da una breve descrizione e da una scheda didattica dettagliata. I programmini possono essere utilizzati liberamente. Gli applets sono scritti nel linguaggio di programmazione Java. Sul computer deve quindi essere installato il software Java.

Pagine

rss facebook twitter google+

Categorie news