Tu sei qui

Personalizzazione dell’inclusione degli alunni stranieri nelle scuole dell'Emilia-Romagna. Proposta formativa e azioni in progress

USR Emilia-Romagna - Dall’a.s. 2015/2016 questo Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna ha proposto e sviluppato diverse azioni in tema di inclusione scolastica degli alunni stranieri. 

In particolare sono state raccolte e classificate Unità di Apprendimento (UDA) predisposte per gli studenti stranieri dagli Istituti professionali e dai Centri Provinciali per l’istruzione per gli adulti-percorsi di istruzione di II Livello. 

Alcuni concetti chiave e orientamenti per l'azione con alunni con bisogni educativi speciali

red - I suggerimenti di seguito riportati sono tratti dal documento elaborato dall'Ufficio Scolastico per la Regione Lombardia nel mese di dicembre del 2013. Il documento "Strumenti d'intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l'inclusione scolastica" ha l'obiettivo di orientare le scuole nel processo di azione con studenti con bisogni speciali.

Alunni con DSA 

Per tali alunni è necessario che:

I Quaderni. Dal silenzio il canto: storie di Mutismo Selettivo

Daniela Conti - I Quaderni è un libro corale e nasce grazie ad un progetto di crowdfunding lanciato dalla casa editrice italo-francese A.G. Editions di Adriana Cigni. E’ stato scritto da 28 autori che hanno descritto un percorso di vita fatto di piccoli passi importanti, dando vita a questa raccolta di testimonianze - narrate sotto forma di racconti personali - di genitori, ragazzi, insegnanti e psicoterapeuti che ha per filo conduttore il Mutismo Selettivo, quella forma di ansia sociale che rende sostanzialmente "muti" i bambini e i ragazzi a scuola o nei contesti sociali e davanti agli estranei.

Gli alunni con bisogni educativi speciali. Compiti e impegni per le scuole e i docenti

EM - L'Ambito Territoriale per la provincia di Piacenza pubplica sul proprio spazio web una presentazione Power Point del secondo incontro formativo per i docenti neoassunti. La lezione è stata tenuta dall'Ispettore Luciano Rondanini e il tema affrontato è quello dei compiti e degli impegni delle scuole e dei docenti nei confronti degli alunni con bisogni educativi speciali. 

Modello di Piano Didattico Personalizzato (PDP) per allievi con Bisogni Educativi Speciali (BES)

Special Educational Needs

USR Piemonte - Al termine del primo anno di utilizzo e sperimentazione del modello di PDP per gli allievi con Bisogni Educativi Speciali (BES), proposto da codesto Ufficio Scolastico Regionale, si invia in allegato alla presente nota la nuova versione del modello, revisionata parzialmente alla luce delle indicazioni emerse durante la fase di confronto e verifica sull’efficacia dello strumento e sulle pratiche educative e didattiche concretamente attivate dai docenti, nell’a.s. 2013-14.

Il Piano Didattico Personalizzato e alcuni modelli del Liceo Righi di Bologna

bed e dosa

red - Il Piano Didattico Personalizzato (PDP) è un documento che compare all'interno delle Istituzioni Scolastiche con la legge 170/2010 per i disturbi specifici di apprendimento, ma che viene ripreso da tutte le linee guide emanate a seguire. 

Tale documento, compilato dai docenti insieme alla famiglia e alle istituzioni interessate, riporta esplicitamente tutta la programmazione didattica personalizzata inerente allo specifico disturbo

Congresso Europeo: Disturbi Specifici dell’apprendimento e Bisogni Educativi Speciali nel contesto lavorativo

bes

red - Il 28 e il 29 Novembre 2014 si terrà presso l'ITIS "Fermi" di Modena il Congresso Europeo "Specific disorders of learning and special educational needs in the context of the work. Dyslexia at school and at work: problems, special needs and special qualities". Le tematiche trattate saranno diverse e andranno dalla situazione dei datori di lavoro alla pet therapy, dall'ADHD ai DSA e al progetto di vita.

Venerdì 28

14:00 Saluto autorità e Introduzione

Dott.ssa Adriana Querzè - Pedagogista

Convegno regionale “BES ed EES nuovo indirizzo per la gestione di studenti con difficoltà di apprendimento”

USR Piemonte - Si comunica che sabato 8 novembre, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 circa, presso il Teatro Civico di Vercelli, avrà luogo il Convegno “BES ed EES nuovo indirizzo per la gestione di studenti con difficoltà di apprendimento”, rivolto a tutti i soggetti interessati (docenti, dirigenti scolastici, sanitari, genitori, rappresentanti del Territorio e delle Istituzioni) per l’approfondimento delle tematiche inerenti i Bisogni Educativi Speciali degli alunni e studenti.

Modello di Piano Didattico Personalizzato (PDP) per allievi con Bisogni Educativi Speciali (BES)

USR Piemonte - Al termine del primo anno di utilizzo e sperimentazione del modello di PDP per gli allievi con Bisogni Educativi Speciali (BES), proposto da codesto Ufficio Scolastico Regionale, si invia in allegato alla presente nota la nuova versione del modello, revisionata parzialmente alla luce delle indicazioni emerse durante la fase di confronto e verifica sull’efficacia dello strumento e sulle pratiche educative e didattiche concretamente attivate dai docenti, nell’a.s. 2013-14.

Seconda Edizione del Convegno Internazionale sui Bisogni Educativi Speciali presso l'Università di Bergamo

red - La scuola attuale è un contesto di apprendimento in rapida evoluzione. Continuare a guardare agli studenti come una popolazione omogenea non è più possibile, poiché la diversità – in termini di cultura, lingua, genere, organizzazione familiare, stili di apprendimento – rappresenta ormai una caratteristica intrinseca di ogni scuola e una sfida fondamentale per l'educazione.

Il dibattito sui Bisogni Educativi Specifici (BES)

Pagine

rss facebook twitter google+

Categorie news