Tu sei qui

Concorso nazionale "Il cibo nella Bibbia: ricercare e condividere il pane". Prima Edizione

MIURNell’ambito del Protocollo d’Intesa recentemente rinnovato, BIBLIA - Associazione laica di cultura biblica e il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca, Dipartimento per l’Istruzione, Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica, bandiscono il concorso “Il cibo e la Bibbia” per l’anno scolastico 2014-2015 con l’obiettivo di favorire l’incontro con il testo biblico, attraverso la lettura, il commento, la discussione e la rielaborazione sia personale sia di gruppo. 

Il nutrimento è uno dei temi più ricorrenti nella Bibbia, sia per quanto riguarda l’Antico Testamento, sia per quanto riguarda il Nuovo. E’ un tema che si manifesta su diversi piani: in senso simbolico (la manna e il “pane di vita”); caricando certi cibi di un significato insieme terrestre e celeste (condivisione, ospitalità); presentando gli alimenti come un dono di un Dio nutritore, da conquistare; mettendo in rilievo gli abusi e i vizi legati al cibo; sviluppando un’ampia precettistica sui cibi permessi o proibiti; narrando miracoli “alimentari” e parabole di convivialità. Il linguaggio dei cibi non è un’invenzione biblica, ma una delle caratteristiche più universali e profonde dell’uomo. 

Il concorso s’inserisce come possibile contributo di partecipazione e di riflessione delle scuole al tema scelto dall’Expo 2015: Nutrire il pianeta, energia per la vita. E’ evidente come la domanda fondamentale della manifestazione (è possibile assicurare a tutta l’umanità un’alimentazione buona, sana, sufficiente e sostenibile?) si possa e si debba intrecciare con i valori propri delle tradizioni culturali, spesso alimentati dall’ispirazione religiosa. 

Destinatari: alunni delle scuole primarie, scuole secondarie di primo e di secondo grado degli istituti scolastici italiani, statali e paritari. 

Modalità di svolgimento: per partecipare al concorso si propone di leggere e commentare un brano della Bibbia esemplare per il tema del concorso. Si indicano: 

• L’OSPITALITÀ DI ABRAMO (Genesi 18,1-15), per le scuole primarie 

• I SOGNI DEL FARAONE (Genesi 41), per le scuole secondarie di primo grado 

• IL LIBRO DI RUT, per le scuole secondarie di secondo grado 

Alla Scuola Primaria si richiedono elaborati di classe. 

Alla Scuola Secondaria di primo e secondo grado si richiedono elaborati di classe, di gruppo o individuali. 

Per arricchire di proposte e idee i docenti interessati potranno consultare la sessione “Concorso, materiali” del sito dedicato: www.bes.biblia.org 

Modalità di partecipazione 

1. La partecipazione al concorso prevede l’invio, in fase preliminare, della scheda di iscrizione, allegata al bando di concorso e scaricabile direttamente dal sito, entro e non oltre il 30 ottobre 2014 al seguente indirizzo email: [email protected]

2. Il concorso si svolge su base nazionale. Una giuria nazionale selezionerà i lavori più significativi, rappresentativi dei percorsi curricolari realizzati nelle scuole (o nelle classi). La premiazione (primo, secondo e terzo premio per ciascuno dei tre gradi scolastici), avverrà in luogo e data da definire, e sarà comunicata in tempo utile, insieme ai nomi dei vincitori e ai premi. 

3. Per partecipare al concorso è possibile utilizzare diverse modalità espressive: dalla scrittura, in tutte le sue forme, alle arti grafiche e plastiche; dalla fotografia, ai video, agli elaborati multimediali, che dovranno essere presentati e spediti unicamente su supporto informatico. 

4. I lavori realizzati in formato multimediale (Word, Acrobat, PowerPoint, Cd, Dvd, Link al sito della scuola o altro) non dovranno superare i 5MB. Qualora le immagini, le musiche o i testi utilizzati non fossero degli stessi autori del lavoro, dovrà essere citata la fonte e fornita documentazione dell’avvenuto pagamento dei diritti d’autore. 

5. I lavori di cui ai punti 3 e 4 dovranno essere accompagnati dalla griglia di documentazione che riassuma il percorso didattico realizzato e contenga i seguenti elementi: 

Titolo del lavoro; descrizione dell'esperienza e suo inserimento in un percorso didattico interdisciplinare; prerequisiti; obiettivi dell'esperienza; sua durata e frequenza; suo legame con attività esterne e/o esperienze di vita quotidiana; strumenti e attività di verifica e di consolidamento; partecipazione di uno/a o più insegnanti, di una o più discipline. 

I lavori inviati per il Concorso potranno essere inseriti nel sito web del BeS (se non superiori ai 5 MB). 

Consegna degli elaborati 

Gli elaborati dovranno pervenire entro e non oltre il 15 marzo 2015, unicamente su supporto informatico, da spedire per posta a: 

Dott. Caterina Spezzano 

Ministero dell’Istruzione e della Ricerca 

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica - Ufficio II 

Viale Trastevere 76/A 

00153 Roma 

Si ricorda l’importanza di inserire tutti i dati per partecipare al concorso: Scuola, Classe, Insegnante Referente, numero di telefono, email, indirizzo e Città, come da modello riportato nella casella “Iscrizioni” del sito dedicato. 

Acquisizione e trattamento dei dati personali: i dati personali forniti, nel rispetto della D. Lgs 196/03, verranno trattati direttamente o tramite terzi, per espletare i servizi erogati dal Titolare del Trattamento. Inoltre, i dati personali saranno trattati per finalità statistiche e per l’adempimento degli obblighi di legge. 

Categorie: 
Versione stampabile
rss facebook twitter google+

Categorie news