Tu sei qui

Una volta nella vita. Un film di Marie-Castille Mention-Schaar. Recensione di Mario Coviello

Mario Coviello - Anne Gueguen  insegna da 20 anni storia, geografia e storia dell’arte nel Liceo “ Leon Blum” , nella periferia di Creteil, a sud est di Parigi. Il primo giorno di scuola si presenta ai suoi alunni dicendo “ Insegno da 20 anni e mi piace insegnare. Vedrete che le mie lezioni non saranno pesanti”. ( La prof  in realtà  si chiama Anne Anglés  e i fatti sono avvenuti  nell’anno scolastico 2008/09).

 La ascolta una classe numerosa, distratta, multietnica, con ragazzi dalle enormi cuffie, con i berretti calati sulla faccia e le ragazze che si asciugano lo smalto alle unghie. Anne non demorde. Da’ del lei agli alunni, impone regole di civile convivenza e , sempre attenta, sa ascoltare, comprendere, osservare, tacere. L’edificio è moderno, pulito ; le aule spaziose, gli arredi nuovi. Eppure i ragazzi sono a loro agio solo nel cortile, quando giocano al pallone, si scambiano le confidenze. Fanno fatica a seguire, a capire i docenti che cambiano ogni 50 minuti e si lamentano  per le assenze, i ritardi, la mancanza di impegno.

La coscienza di Zeno, un telefilm della RAI tratto dal romanzo di Svevo

red - La coscienza di Zeno è uno sceneggiato RAI del 1988 tratto dal capolavoro omonimo di Italo Svevo, con protagonisti Johnny Dorelli (nel ruolo di Zeno Cosini) Ottavia Piccolo (Augusta Malfenti Cosini) ed Eleonora Brigliadori (Ada Malfenti Speier). 

"Forse traverso una catastrofe inaudita prodotta dagli ordigni ritorneremo alla salute. Quando i gas velenosi non basteranno più, un uomo fatto come tutti gli altri, nel segreto di una stanza di questo mondo, inventerà un esplosivo incomparabile, in confronto al quale gli esplosivi attualmente esistenti saranno considerati quali innocui giocattoli. Ed un altro uomo fatto anche lui come tutti gli altri, ma degli altri un po' più ammalato, ruberà tale esplosivo e si arrampicherà al centro della Terra per porlo nel punto ove il suo effetto potrà essere il massimo. Ci sarà un esplosione enorme che nessuno udrà e la Terra ritornata alla forma di nebulosa errerà nei cieli priva di parassiti e di malattie". 

Galileo. Un film sulla figura dello scienziato toscano

red - Galileo è un film del 1968 diretto da Liliana Cavani e interpretato da Cyril Cusack e Georgi Kalojančev e della durata di 95 minuti. Galilei è uno studioso di astronomia che cerca di comprendere quali siano i limiti del sistema di Tolomeo e di Aristotele riguardo al movimento delle stelle. Un accanito oppositore delle teorie della Chiesa è il filosofo Giordano Bruno, amico di Galilei, il quale gli dichiara che deve ben guardarsi dal comunicare apertamente i propri studi, se non vuole finire processato. Poco tempo dopo il colloquio tra Bruno e Galilei, il filosofo viene effettivamente arrestato e condotto nel tribunale dell'Inquisizione dove, rifiutandosi di abiurare e di negare le sue tesi, viene condannato ad essere bruciato sul rogo.

Vado a scuola. Un film-documentario su quattro bambini uniti dalla stessa sete per la conoscenza

Vado a scuola

redVado a scuola, in francese Sur le chemin de l’école, è un film-documentario di Pascal Plisson del 2013 della durata di 75 minuti. Esso racconta la storia di 4 ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 13 anni che affrontano un lungo percorso fatto da ore e ore di cammino per raggiungere la propria scuola.

Per questi ragazzi l’istruzione è un’esperienza fondamentale e irripetibile, quindi giornalmente affrontano le fatiche del viaggio sorridendo per affrontare questa opportunità che la vita offre loro.

Blaise Pascal. Un film drammatico sulla figura del filosofo e scienziato francese

red - Blaise Pascal è un film per la televisione in due parti del 1971 diretto da Roberto Rossellini. In Francia, verso gli inizi del 1650, il giovane Blaise Pascal è uno studioso molto abile ed intelligente che vive studiando i principi della matematica e della meccanica già introdotti da René Descartes, promotore di una filosofia che racchiude le caratteristiche dell'inconscio e dell'essenza che agisce libera (Dio) e dell'essere che è costretto a finire e che non agisce liberamente (le creature viventi, in particolare l'uomo).

Socrate. Un film drammatico sulla figura del filosofo

red - Socrate è un film per la televisione in due parti, del 1971, diretto da Roberto Rossellini. Il film narra le vicende, personali e storiche, degli ultimi tempi della vita di Socrate, il famoso filosofo ateniese. Lo sfondo storico della narrazione coincide con quello che viene considerato il periodo del decadimento della Polis greca e della democrazia di Atene: la scena iniziale mostra l'abbattimento delle mura della città da parte degli Spartani, ormai vincitori della Guerra del Peloponneso, con la successiva istituzione del Governo dei Trenta tiranni (404 a.C.).

Cartesius. Film drammatico sulla figura del filosofo francese

redCartesius è un film per la televisione in due parti del 1973 diretto dal regista Roberto Rossellini. La pellicola è nota anche con il titolo Cartesio e narra la vita del filosofo e matematico René Descartes che trasferì ufficialmente per primo la filosofia dall'era antica a quella moderna. René Descartes è uno dei massimi protagonisti della cultura filosofica e scientifica dell'Occidente.

rss facebook twitter google+

Categorie news