Tu sei qui

La centralità dell’italiano per la crescita e la formazione degli studenti. Un progetto dell'Accademia della Crusca

Accademia della Crusca - L’Accademia della Crusca intende realizzare nell’a. s. 2016-2017 una serie di attività educative e didattiche rivolte ai docenti e alle scuole di ogni ordine e grado, allo scopo di migliorare l’apprendimento della lingua italiana e diffondere una maggiore consapevolezza della centralità della lingua nei processi di crescita degli studenti. 

In particolare la Crusca intende organizzare, nella sede dell’Accademia, una serie di incontri e seminari per riflettere specificamente sulle caratteristiche del linguaggio giovanile; e, nelle sedi regionali degli USR, incontri per la presentazione e diffusione dei materiali di lavoro e percorsi didattici destinati agli studenti, realizzati nei corsi precedenti. 

Scopo del progetto è arricchire la competenza lessicale e mettere in atto iniziative destinate agli studenti sui temi dell’uso corretto della lingua italiana: da un lato per acquisire consapevolezza delle insidie nascoste negli ambienti virtuali, in cui molti giovani tendono ad assumere comportamenti linguistici che mai oserebbero avere di persona; dall’altro al fine di promuovere e diffondere attività di ricerca-azione nel territorio nazionale sull’importanza dell’italiano, individuando iniziative di promozione linguistica e realizzando materiali informativi/formativi destinati al personale docente, insieme a materiali di lavoro e percorsi didattici destinati agli studenti. 

B. Obiettivi del Progetto 

Le azioni innovative realizzate dovranno portare contemporaneamente a: 

 educare alla lettura e alla comprensione dei messaggi della rete 

 acquisire la consapevolezza che, siccome su Internet e nei social network si scrive spesso in pubblico, bisogna avere coscienza dei pericoli che si corrono 

 acquisire strumenti necessari, anche linguistici, per gestire le relazioni interpersonali su Internet 

 divulgare e disseminare iniziative e interventi di promozione linguistica 

 acquisire la consapevolezza che quelle dell’educazione linguistica sono tematiche educative trasversali che coinvolgono tutte le discipline 

 fornire ai docenti gli strumenti per approfondire il tema del lessico, affinché gli studenti possano esprimersi al più alto livello possibile 

 coinvolgere gli studenti sulla centralità dell’italiano attraverso la partecipazione a incontri strutturati come laboratori didattici 

 recuperare svantaggi linguistici e rispondere ai nuovi bisogni linguistici delle classi multilingui. 

Si prevedono incontri di preparazione e illustrazione, lezioni frontali e attività seminariali; tutte le lezioni e le attività rivolte ai docenti e agli studenti della Toscana della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1° grado e della Scuola Secondaria di 2° grado saranno coordinate da accademici e collaboratori dell’Accademia della Crusca, da docenti e ricercatori di Università italiane. 

Tutti gli incontri inerenti all’azione di disseminazione del progetto rivolti ai docenti e agli studenti delle altre regioni italiane, si svolgeranno presso le sedi degli USR, e saranno coordinati da collaboratori della Crusca. 

Operativamente, il progetto si articola nei momenti sottoelencati, che saranno svolti nell’anno scolastico 2016/2017: 

1. Incontri preliminari per la preparazione e organizzazione delle due iniziative, coordinati dalla docente comandata presso l’Accademia. 

2. Realizzazione degli incontri, destinati ai docenti della Toscana, nella sede dell’Accademia. Il calendario e i contenuti degli incontri saranno comunicati agli iscritti. Tali incontri si terranno comunque nel periodo gennaio - marzo 2017. 

3. Incontri preliminari nelle sedi regionali degli USR, destinati ai docenti di tutte le regioni, coordinati da collaboratori della Crusca per presentare il progetto e le modalità di disseminazione nelle singole scuole. Tali incontri si terranno comunque nel periodo gennaio - febbraio 2017. 

4. Progettazione delle attività di ricerca-azione nelle scuole, o in reti di scuole, con i materiali di lavoro a disposizione sul sito cruscascuola.it e in altri spazi web del MIUR 

5. Produzione di percorsi didattici autonomi destinati agli studenti, da parte delle scuole aderenti al progetto. 

6. Lettura da parte della Crusca dei materiali didattici destinati agli studenti, e pubblicazione sul sito della Crusca e del MIUR dei materiali originali, al fine di creare una banca dati sui temi affrontati. 

7. Seminario di restituzione presso l’Accademia della Crusca da tenersi nel periodo settembre-ottobre 2017.

Categorie: 
rss facebook twitter google+

Categorie news