Tu sei qui

Consegna attestati Certificazione Linguistica in Latino (CELIL) e pubblicazione testi prove

USR Sicilia - Il giorno 29 giugno 2016, presso l’Aula Magna della Scuola Politecnica alla presenza del Magnifico rettore, Prof. Fabrizio Micari, sono stati consegnati gli attestati della Certificazione Linguistica in  Latino (CELIL), per l’a.s. 2015/2016. 

Hanno partecipato alla selezione, che si è svolta il 9 maggio, 443 studenti di 11 Istituti Superiori delle Province di Agrigento, Palermo e Trapani.

Al termine dei lavori della Commissione risultano avere conseguito la certificazione;

Certificazione delle competenze inerenti alla lingua latina per la valorizzazione delle discipline classiche

MIUR - Nell’ottica di promuovere la valorizzazione e lo studio delle discipline classiche, questo Ufficio Scolastico Regionale e la Consulta Universitaria di Studi Latini, con protocollo del 19 febbraio 2015, DRLO 2134, hanno stipulato un’intesa per la costituzione di una certificazione linguistica della lingua latina in Lombardia, sul modello delle sperimentazioni già attuate in altre regioni e in altri paesi europei utilizzando le scale e i livelli di conoscenza previsti dal quadro di riferimento europeo per le lingue moderne.

La seconda prova scritta di latino nell’esame di Maturità. Prospettive innovative

red - L’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia organizza una conferenza dedicata alla seconda prova scritta di Latino nell’esame di maturità, prevista per il giorno 5 novembre alle ore 10:30. La conferenza di terrà presso l'Aula Massardi, sita in Via Trieste, 17 - Brescia. Interverranno: 

Prof. GIANENRICO MANZONI 

Didattica del latino, Università Cattolica del Sacro Cuore 

Prof.ssa ANTONIA PIVA 

Dirigente scolastico Istituto “Duca degli Abruzzi”, Treviso 

Materiali per un corso di recupero di Latino rivolto agli studenti delle classi prime del Liceo Scientifico

red - Di seguito vengono allegati dei materiali, messi a disposizione sul sito del Liceo Scientifico Farnesina di Roma, utili per strutturare un corso di recupero di Latino per le classi prime del Liceo Scientifico. Il corso si articola in 4 lezioni, di un’ora e mezza ciascuna e ogni lezione avrà come obiettivo di migliorare, potenziare, perfezionare la competenza della traduzione. Prima dell’inizio del corso ciascuno studente partecipante è tenuto, pertanto, a un ripasso individuale accurato dei seguenti argomenti:

Simulazioni della seconda prova di Latino degli Esami di Stato del Liceo Classico

red - Di seguito vengono proposti due brani per le simulazioni della prova di Latino degli Esami di Stato del Liceo Classico. I due brani sono del medico e scrittore romano Scribonius Largus, attivo durante gli anni del principato di Claudio. Prese parte alla spedizione britannica di Claudio nel 43 e l'anno successivo iniziò a comporre un ricettario, le Compositiones, che fu pubblicato tra il 47 e il 48. L'opera è dedicata a Gaio Giulio Callisto, un potente liberto della corte e raccoglie 271 ricette contro ogni genere di male.

La parte più interessante dell'opera è la prefazione, in cui l'autore, rifacendosi ad Ippocrate definisce il codice deontologico del medico, improntato a misericordia e umanità. Il medico delineato dallo scrittore deve prestare soccorso a chiunque stia male, indipendentemente dalla condizione economica dei pazienti, ed impegnarsi solo nelle arti che guariscono: per tale motivo è decisamente condannata ogni pratica abortiva.

Simulazione della prova di Latino degli esami di stato del Liceo Classico

red - Di seguito viene proposta una versione di latino che può essere utilizzata come simulazione della seconda prova scritta degli Esami di Stato per il Liceo Classico. La durata massima della prova è di 4 ore e non si può lasciare l'istituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema. Inoltre è consentito soltanto l'uso del vocabolario latino.

L'uomo è per sua natura assetato di conoscenza

Marziale. Due video di Repetita Treccani sull'autore latino

red - Marco Valerio Marziale (40-104) è stato un poeta romano, comunemente ritenuto il più importante epigrammista in lingua latina. Grazie all'autore si ha l'affermazione dell'epigramma come strumento letterario: prima di lui l'epigramma, risalente all'età greca arcaica, aveva una funzione prevalentemente commemorativa e veniva utilizzato per ricordare positivamente una cosa o una persona (ed infatti la parola "epigramma" deriva dal greco e significa "iscrizione"); grazie alla sua opera invece esso, pur conservando la sua brevità, si occupa di nuovi temi quali la parodia, la satira, la politica e l'erotismo.

Dal punto di vista stilistico egli contrappone la mobilità dell'epigramma sia al genere epico, sia alla tragedia greca, che con i loro temi illustri e "pesanti" si tenevano lontani dalla realtà quotidiana. Costante è infatti nei suoi versi la polemica letteraria, spesso usata per difendersi da chi considerava il genere epigrammatico di scarso valore artistico, ma anche da coloro che gli rimproveravano di essere aggressivo o osceno.

Video lezione sul Proemio dell'Eneide

red - L'Eneide (in latino Æneis) è un poema epico scritto dal poeta e filosofo Virgilio nel I secolo a.C., che narra la leggendaria storia di Enea, eroe troiano figlio di Anchise, fuggito dopo la caduta della città di Troia, che viaggiò per il Mediterraneo fino ad approdare nel Lazio, diventando il progenitore del popolo romano.

Alla morte di Virgilio il poema, scritto in esametri dattilici e composto da dodici libri, rimase privo degli ultimi ritocchi e revisioni dell'autore; perciò nel suo testamento il poeta fece richiesta di farlo bruciare, nel caso in cui non fosse riuscito a completarlo, ma l'amico Vario Rufo, non rispettando le volontà del defunto, salvaguardò il manoscritto dell'opera e, successivamente, l'imperatore Ottaviano Augusto ordinò di pubblicarlo così com'era stato lasciato.

Obiettivi e contenuti Minimi di Lingua e Cultura Latina per il secondo biennio e per il V anno del Liceo Scientifico

red - Di seguito vengono proposti alcuni obiettivi e contenuti minimi per la Lingua e Cultura Latina del secondo biennio e del quinto anno del Liceo Classico. Tali obiettivi possono essere utilizzati e rivisti in sede di Dipartimento disciplinare, in vista della fase finale dell'anno scolastico, per una valutazione condivisa delle conoscenze, competenze e abilità in uscita.

Prima classe del secondo biennio

Conoscenze

1. Completamento dello studio della morfologia e della sintassi dei casi.

Pagine

rss facebook twitter google+

Categorie news