Tu sei qui

Rudi Mathematici, in linea il numero 206 della rivista dedicata alla matematica

Rudi Mathematici - Eccoci qua, con le dita che non hanno ancora imparato a scrivere la cifra “6” alla fine dell’anno, stolidamente impegnate come sono a ripetere per inerzia e pigrizia “2015”, “2015”, e invece siamo già in pieno Marzo 2016. Terzo mese dell’anno , alfiere della primavera, che comunque ha dato vigorosi – seppur saltuari – segni di fretta nella volontà di presentarsi. Del resto, come diceva Fabrizio De André?

Rudi Mathematici, in linea il numero 205 della rivista dedicata alla matematica

Rudi Mathematici - Siamo quasi maggiorenni. Febbraio è sempre un mese denso di celebrazioni ma, per così dire, minori: c’è il Carnevale, che è sentitissimo in molte città, ma non ovunque con la stessa intensità; c’è San Valentino e la sua festa degli innamorati, che fa un po’ da prodromo ai buoni sentimenti amorosi che poi porta indiscutibilmente la primavera; insomma, è un mese che, pur nella sua brevità ha l’incarico di riportarci all’azione dopo lo shock subito all’inizio di Gennaio, quando le gran feste di fine anno sono terminate. 

Simulazione della Seconda Prova di Matematica degli Esami di Stato del Liceo Scientifico

red - Di seguito viene proposto il testo di un problema utile per strutturare una simulazione della seconda prova di matematica degli esami di stato del Liceo Scientifico.

Il Professore

Con i tuoi amici state visitando un antico borgo e siete attratti da una bottega diversa dalle altre, entrate incuriositi e incontrate il proprietario, un simpatico professore in pensione, che avendo appreso che siete liceali prossimi al diploma vi chiede di aiutarlo.

Come insegnare Matematica e Fisica nel liceo scientifico? Un convegno della Mathesis

red -  La Società Nazionale di Scienze Matematiche e Fisiche-MATHESIS , in collaborazione con il Dipartimento di Matematica e Fisica della Seconda Università di Napoli e della rete scuole costituita tra i Licei “N. Cortese” di Maddaloni, “F. Quercia” di Marcianise e “A. Nifo”- di Sessa Aurunca, organizza un Convegno nazionale sul tema: “Come insegnare Matematica e Fisica nel liceo scientifico?”, aperto al personale docente, direttivo e ispettivo della scuola, che si terrà a Maddaloni, il giorno 15 Febbraio 2016 dalle ore 9:00 alle ore 17:00 presso l’Aula Magna del Liceo Cortese in Via Starza, 24.

CONVEGNO 

Gran Premio di Matematica Applicata per studenti delle IV e V delle scuole secondarie di secondo grado

FORUM ANIA - Nell’ambito delle attività per l’orientamento post-diploma, Forum ANIA-Consumatori e l'Università Cattolica di Milano bandiscono la storica gara riservata agli studenti degli ultimi due anni di ogni tipologia di Scuola Secondaria di II grado (Licei Classici, Scientifici, I.T.I.S., I.T.C. ecc.). Il GP di Matematica Applicata, inserito all’interno dell’iniziativa educativa Io&irischi, offre una preziosa opportunità per valorizzare negli studenti competenze logico-matematiche da spendere in tutte le situazioni di vita.

Promozione di ambienti di apprendimento laboratoriali. Individuazione di Istituti di secondo grado beneficiari della fornitura gratuita di kit Casio

red - Il MIUR seleziona 50 istituti secondari di secondo grado che saranno beneficiari dei prodotti e servizi previsti dall’Accordo con la CASIO, al fine di favorire la sperimentazione e l’utilizzo di strumenti tecnologici per realizzare ambienti di apprendimento collaborativi e mobili, che facilitino l'adozione di pratiche didattiche attente alla dimensione laboratoriale e l’acquisizione di competenze per il problem solving.

L'ansia per la matematica viene trasmessa dai genitori ai figli?

red - Una ricerca che ha coinvolto i membri di diverse università americane ha messo in luce le relazioni tra la poca passione dei genitori per la matematica e le conseguenze sui propri figli. Per indicare la paura per la matematica viene utilizzato il termine “matofobia” e ne abbiamo già discusso nel post “La matofobia: le cause non solo scolastiche”.

In linea il Calendario 2016 dei Rudi Mathematici

Rudi Mathematici - Vi diranno che oggi è il giorno più corto dell’anno: beh, non credeteci. O perlomeno, non credeteci a scatola chiusa: se per “giorno più corto dell’anno” intendete quello in cui cade il solstizio d’inverno, non ci vuole molto (giusto un paio di clic in rete) per scoprire che quest’anno il solstizio cade verso le quattro del mattino del 22 dicembre: non per niente il prossimo 2016 sarà bisestile, proprio per rimettere un po’ equinozi e solstizi a posto. Se per “giorno più corto” intendete quelli a valenza convenzionale e legale, beh, c’è sempre l’ultima domenica di marzo che si è da tempo rassegnata a durare solo 23, e non 24 ore.  Per non parlare di quella buona quota di popolazione che vive nell’emisfero australe, che farà fatica a capire come si possa parlare di “giorno più corto” proprio nello splendore delle lunghe giornate estive di dicembre; o addirittura di coloro che, calpestando quotidianamente la virtuale linea dell’equatore, non riescono neppure a capire di cosa si stia parlando, quando si parla di lunghezza variabile del giorno.  

La Direzione Generale per gli ordinamenti ha deciso: abroga le Indicazioni Nazionali!

Mathesis - Sulla scena degli esami di Stato 2016, la D.G. per gli ordinamenti e la valutazione del sistema nazionale di istruzione lancia la sua ultima novità. Con una sola nota, la n. 13577 del 15 dicembre 2015, cancella di fatto le Indicazioni Nazionali per la disciplina Fisica nei licei scientifici e le sostituisce con un “quadro di riferimento” di 4 moduli e 5 unità didattiche che scandiscono prerequisiti, contenuti irrinunciabili, abilità relative ai contenuti, competenze settoriali. La cancellazione è alla radice degli stessi principi delle Indicazioni Nazionali (artt. 4 e 8 D.P.R. 275/99 e art.10 del D.P.R. n.89/2010).

Il direttore generale, dott.ssa Carmela Palumbo, già autrice della nuova matematica, simulata e contestualizzata, firma il “quadro” e specifica che il suo contenuto non è prescrittivo (poteva esserlo?) ma costituirà la “base di riferimento nell’elaborazione della prova d’esame”. Vale a dire lo impone. Non se ne potrà fare a meno perché ciò che sarà oggetto di accertamento in sede d’esame e, dunque, è da dover insegnare e dover apprendere, è là, declinato in quei 4 moduli e quelle 5 unità didattiche. Quel quadro è prescrittivo di fatto e non c’era strumento più efficace per renderlo tale!

Le simulazioni di Matematica degli Esami di Stato del Liceo Scientifico: il parere dell’ispettore Domenico Bruno

Domenico Bruno - La simulazione della prova di matematica per gli esami di Stato di liceo scientifico, assegnata il 10.12.2015, procede senza cambiamenti lungo la via intrapresa con l’analoga simulazione del 25.2.2015.

Si tratta di problemi agganciati ad una realt. fittizia, espressi in forma “confidenziale” e prolissa, che contengono in genere una matematica non molto significativa, e di quesiti assai più impegnativi e talora vertenti su argomenti non previsti dalle indicazioni nazionali (vedi, per es., le “serie” nel quesito 4 del 22.4.2015), espressi in forma categorica e sbrigativa, stile “ukase” degli zar. 

Entrando nello specifico, nel primo problema dell’ultima simulazione, l’unica vera difficoltà è la scelta della funzione che meglio rappresenta il profilo del contenitore da viaggio per scarpe. 

Pagine

rss facebook twitter google+

Categorie news