Tu sei qui

Impari. Il social learning costruito dai docenti con gli studenti

Luciano Pes - IMPARI in lingua sarda significa INSIEME, mentre in italiano il termine esprime un'azione legata al presente indicativo del verbo imparare. La scelta del nome è voluta perché la piattaforma Impari sposta il baricentro della scuola e del lavoro in classe sull'apprendimento, inteso come momento di condivisione delle esperienze, dei materiali didattici, che ha nello spirito di collaborazione fra studenti e fra docenti, la sua direttrice principale.

Class Messenger: un servizio del web che unisce insegnanti, studenti e genitori

red - Class Messenger è un nuovo strumento digitale potente che permette agli insegnanti di comunicare con i genitori tramite apposita app, testo, e-mail o mediante il sito web dedicato, grazie all'uso di un unico ambiente riservato gestito dal docente. 

La missione della Class Messenger è quella assicurare una comunicazione efficace e veloce,

Google Classroom, la piattaforma che integra i servizi di Google per una gestione ottimale della didattica

Erasmo Modica - Il colosso Google ha pensato di creare un nuovo servizio per agevolare il lavoro degli insegnanti delle scuole, grazie alla diffusione di una risorsa per la gestione della didattica on line e che potenzia il già affermato Google Apps for Education.

Classroom è, appunto, il nuovo servizio che permetterà ai docenti delle scuole

Scuola Channel, il nuovo portale per lo scambio di contenuti didattici innovativi

red - Da poco tempo l'agenzia di comunicazione multicanale Kulta ha realizzato un progetto rivolto al mondo della scuola, con l'obiettivo di progettare e realizzare format e contenuti didattici digitali innovativi. Per la realizzazione di questo progetto, l'agenzia si è avvalsa di un team specializzato nella realizzazione dei contenuti, utilizzando un linguaggio che sia adatto a quello dei giovani, ma attento alle esigenze della scuola. 

Asimmetrie: la rivista dell'Infn che racconta la fisica agli studenti e ai docenti è disponibile su tablet

red - Tutti i possessori di un tablet e smartphone possono scaricare gratuitamente dall'App Store o dal Google Play Store l'app che permette la lettura della nota rivista Asimmetrie curata dall'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) a partire dal numero 16.

Qual è la differenza tra uso corretto delle risorse reperibili in rete e copyright?

red - Sul sito Educational Technology and Mobile Learning è apparso un interessante post che puntualizza la differenza tra l'uso consapevole e corretto delle risorse disponibili in rete e il copyright. Anche se spesso viene fatte in maniera del tutto inconsapevole e senza alcune premeditazione, è semplice incorrere in violazioni del copyright e, per tale ragione, appare utile un semplice chiarimento che evidenzi le differenze.

Che cosa è Copyright? 

OPPIA. Il nuovo progetto di Google a supporto delle attività sulle piattaforme e-learning

redOppia è un nuovo progetto di Google che fornisce uno strumento utile per la creazione di attività interattive online che permettono agli studenti di imparare facendo. L'idea creativa di base consiste nella profonda convinzione dei creatori che l'apprendimento è certamente più efficace quando gli alunni costruiscono il proprio sapere.

Le start up italiane che aiutano gli studenti nell'apprendimento delle lingue straniere

red - Negli ultimi tempi, grazio all'arrivo delle app per smartphone e tablet, abbiamo assistito a un'ampia diffusione di software da utilizzare in ambito didattico, per agevolare il processo di apprendimento degli studenti. Come in ogni caso, esistono app realmente utili e app che fungono da passatempo. 

Pagine

rss facebook twitter google+

Categorie news