Tu sei qui

Mi riguarda? Percorso didattico per il Giorno della Memoria per la scuola primaria

red – L’insegnante Giulia Primavera ha strutturato un percorso didattico per il Giorno della Memoria rivolto agli studenti della scuola primaria. Dopo una fase di raccolta di materiali e di brainstorming guidato, si passa alla visione del film-documentario di Anna Frank e all’analisi di alcune pagine significative tratte dal “Diario di Anna Frank”. Il percorso continua con la lettura della Legge n. 211 del 20 luglio 2000 che istituisce proprio il “Giorno della Memoria” ogni anno il 27 gennaio e con la lettura del documento-testimonianza “Paura sotto le stelle”.

Obiettivi minimi di Italiano per la Scuola Primaria

red - Di seguito vengono proposti alcuni obiettivi considerati minimi di Italiano per le cinque classi della scuola primaria, suddivisi in "ascoltare e parlare", "leggere", "scrivere" e "riflettere.

Ascoltare e parlare

Classe I

  •  Ascoltare e comprendere semplici consegne operative
  • Comprendere l’essenziale di una semplice spiegazione
  • Riferire semplici resoconti di esperienze personali o di testi letti e/o ascoltati

Classe II

Come utilizzare i codici QR per progettare alcune attività Natalizie nella Scuola Primaria

red - Il Natale si sta avvicinando e già diverse maestre stanno pensando a delle possibili attività da realizzare con i propri bambini. Avete mai pensato di utilizzare i codici QR per la progettazione di apposite attività a tema natalizio? Di seguito vengono proposte alcune attività da realizzare nelle proprie classi nei giorni prossimi alle festività.

1) Codici QR per la caccia a Babbo Natale.  

La maestra nasconde l'immagine di Babbo Natale in una parte dell'aula e fornisce dei suggerimenti ai propri bambini mediante i codici QR. Può nascondere all'interno del codice informazioni di varia natura che portino alla posizione esatta dell'immagine.

Alcuni animali hanno attaccato il vostro orto o il vostro giardino? Come utilizzare questo evento per insegnare le scienze ai bambini

red – Supponiamo che il vostro orto o il vostro giardino sia stato attaccato dalla fauna selvatica durante una nottata. L’evento, certamente poco gradevole, può essere utilizzato per insegnare ai propri bambini le scienze.

Se un giardino curato grazie all’aiuto dei bimbi dovesse essere devastato dalla fauna selvatica, l’impatto per loro potrebbe essere forte, ma gli adulti possono far leva su questo evento per insegnare le scienze in maniera coinvolgente.

Insegnare ai bambini la scienza con il fuoco e i fenomeni termodinamici

red - La seguente attività può essere svolta con qualsiasi tipo di fuoco: un fuoco da campo, una griglia, o qualcos'altro. Durante le fasi dell'attività i bambini devono essere tenuti sotto controllo costante da parte di un adulto. La prima cosa che bisogna ricordare ai bambini sono le principali regole per la sicurezza, su come condurre le esperienze e sulla pericolosità del fuoco che va trattato con moltissima cautela. Nel condurre l'esperimento si possono usare guanti adeguati per proteggere le mani dal calore.

Insegnare ai bambini le scienze mentre guardano i fuochi d'artificio

red - I fuochi d'artificio sono presenti in occasione di varie ricorrenze e fin da piccoli assistiamo a questi spettacoli di colori. I bambini quasi sempre li considerano dei giochi di magia, non sapendo che in realtà dietro di essi si nascondono importanti fenomeni studiati dalla scienza. Infatti, proprio grazie ad essa noi oggi siamo in grado di vedere degli spettacoli bellissimi e sempre più complessi, che offrono una moltitudine di forme e una spettacolare alternanza di colori e suoni più o meno tollerabili. 

La scienza in spiaggia con le onde. Alcuni esperimenti per far conoscere meglio le onde ai bambini

red - Siamo abituati a vedere le onde che si infrangono sulla spiaggia, ma non ci soffermiamo quasi mai a porci delle domande circa la loro proprietà. Avete mai veramente pensato a come funziona un'onda? Le onde sono scontate per molte persone, fanno parte della nostra vita, ma pochi sanno come funzionano. Con alcune domande dirette, esperimenti e un po' di scienza, i bambini (e gli adulti che lavorano con loro) possono meglio comprendere questo fenomeno. 

  1. L'acqua che genera l'onda si muove sulla riva? Come puoi verificarlo?

Insegnare le scienze ai bambini utilizzando i palloncini pieni d'acqua. Esperimento all'aria aperta

red - I palloncini pieni d'acqua sono divertono molto i bambini soprattutto nel periodo estivo, in quanto è un gioco che dona anche quella sensazione di freschezza necessaria in una giornata molto calda. Infatti, grazie a questi i bambini hanno la possibilità di bagnarsi e rinfrescarsi nel calore del sole. Ma ponendo alcune domande e facendo alcuni esperimenti, giocare con i palloncini può anche essere l'occasione per i bambini di utilizzare le proprie competenze scientifiche al di fuori dal contesto scolastico.

Algebra e d'intorni. Un percorso di algebra nella scuola primaria.

Luigi AmbrosiLe finalità didattiche di questo percorso sono quelle di favorire elasticità e dinamismo mentale, abitudine al pensiero astratto, e la formazione di basi per un pensiero creativo ( capacità di strutturare / destrutturare , di riconoscere, entrare e uscire dai confini, di porsi da diversi punti di vista, di immaginare situazioni  e mondi ipotetici con però rigorose logiche interne).

L’itinerario può essere proposto dalla seconda classe elementare in su.

Math-Aids: oltre 800 schede di lavoro dinamiche di Matematica in inglese per docenti

redMath Aids è una risorsa del web 2.0 che mette a disposizione una serie di fogli di lavoro di matematica creati dinamicamente e liberamente scaricabili. Dal sito si possono scaricare più di 895 fogli di lavoro per tutte le classi della scuola primaria. Questi fogli sono organizzati in 74 argomenti di matematica che sono tutti accessibili attraverso la colonna di sinistra.

Pagine

rss facebook twitter google+

Categorie news