Contribuisci ad arricchiere questo sito con contenuti didattici

Segnalaci un sito non presente nella nostra Directory o inviaci un articolo che affronti tematiche legate alla didattica o delle risorse da condividere con i tuoi colleghi (mappe concettuali, sunti, unità didattiche, video o quant'altro).
Invia una e-mail a [email protected]

red - Il termine matofobia, coniato negli Stati Uniti, deriva dalla fusione delle parole “matematica” e “fobia” e, quindi, il suo significato è proprio paura della matematica. In realtà, data la radice del termine matematica (da máthema che viene tradotto come apprendimento), la parola matofobia può essere intesa in senso più generale come paura per l’apprendimento di qualsiasi forma esso sia.

Ven, 19/04/2013 - 19:49

red - Di seguito quattro domande della tipologia C e due domande della tipologia B utili per le simulazioni della terza prova degli Esami di Stato per l'Informatica.

Tipologia C

1) Gli HUB in quanto elementi delle reti appartengono al livello...?

  • Data link
  • Network
  • Fisico
  • Applicazione

2) Il modello TCP/IP ha i seguenti 4 livelli

Gio, 18/04/2013 - 18:00

red - Un'idea originale per lo studio della storia è stata proposta dal Musée de la Grande Guerre du Pays de Meaux. L'obiettivo era quello di trovare un modo alternativo e più vicino ai "nuovi"studenti di questo millennio.

Gio, 18/04/2013 - 17:54

red - Sul sito della European Central Bank è presente una sezione "Educational" dedicata a scuole e studenti, che raccoglie dei materiali utili informativi sul mondo dell'euro.

Gio, 18/04/2013 - 17:32

red - Di seguito quattro domande della tipologia C e due domande della tipologia B utili per le simulazioni della terza prova degli Esami di Stato per la Storia.

Tipologia C

Mer, 17/04/2013 - 12:05

red - Nel post dal nome "Cos’è un feedback? Come può migliorare il nostro modo di insegnare?" è stata messa in evidenza l'importanza di ricevere un feedback della lezione da parte degli studenti, al fine di migliorare la progettazione delle successive attività didattiche e di ritrattare determinati segmenti curricolari ancora non compresi fino in fondo. 

Mer, 17/04/2013 - 11:58

red - Le nuove generazioni utilizzano costantemente gli stumenti tecnologici e, in alcune scuole, hanno la possibilità di effettuare delle attività didattiche che prevedano l'uso dei tablet. Inoltre, scattano delle foto durante le lezioni, senza che il docente se ne accorga. Sicuramente è compito del docente vigilare affinché gli studenti non facciano un uso sbagliato degli strumenti informatici, violando costantemente la privacy.  

Mer, 17/04/2013 - 11:26

red - Capita a volte di dimenticare l’importanza della scuola, in quanto seconda casa per i bambini e per tutti gli studenti che la frequentano. L’educazione del bambino o dell’adolescente non si conclude all’interno delle mura domestiche, ma continua soprattutto a scuola, sotto la guida di altri educatori.

Mar, 16/04/2013 - 08:37

Pagine

rss facebook twitter google+

Categorie news