Tu sei qui

Aperte le iscrizioni del III torneo nazionale di Geometriko

red - Il Centro Pristem dell’Università Bocconi di Milano in collaborazione con il Liceo Scientifico “L. da Vinci” di Maglie (LE), la Regione Puglia e la Rete Didattica Nazionale della Matematica “Emma Castelnuovo” organizzano il 3° Torneo Nazionale di Geometriko.

Geometriko è un modello didattico sperimentale che ben si integra con la didattica tradizionale. Essendo la Geometria un segmento curricolare della Matematica generalmente poco apprezzato dagli allievi, lo scopo del progetto è proprio quello di rendere più accattivante e innovativo lo studio della geometria piana e, in particolare, dei quadrilateri, stimolando la curiosità, la partecipazione e la motivazione degli studenti stessi.

I docenti che aderiranno all'evento con le proprie classi organizzeranno in una prima fase e in orario curriculare un torneo di classe di Geometriko seguendo le indicazioni contenute in un documento fornito subito dopo l'iscrizione insieme ad altri documenti utili. Seguiranno, nel caso di iscrizione di più classi della stessa scuola, le fasi finali di istituto a cui parteciperanno i vincitori dei tornei di classe, che si contenderanno il titolo di campione. I migliori studenti dell’istituto rappresenteranno la scuola alle finali regionali e a quelle nazionali. Di volta in volta saranno fornite tutte le indicazioni necessarie per l'organizzazione dei suddetti tornei dai Coordinatori Regionali e dalla Segreteria Nazionale.

La situazione di partenza, che ha ispirato il presente progetto e lo ha reso necessario, è l'ormai evidente crisi motivazionale diffusa nelle scuole di ogni ordine e grado nei confronti della Matematica e ancor più della Geometria.

Il presente progetto nasce per consolidare o mettere in atto delle strategie per:

• migliorare la qualità dei risultati dell'insegnamento;

• creare delle situazioni didattiche più stimolanti;

• mettere in pratica le competenze acquisite.

OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE

Gli obiettivi primari del modello sono i seguenti:

-      avvicinare i giovani alla Geometria Piana facendo leva sulla motivazione individuale consapevole, al fine di garantire il successo formativo in termini di potenziamento rispetto ai livelli di partenza ovvero un miglioramento dell’atteggiamento verso la Geometria, non più vista come materia arida, "piena di formule" ed esercizi ripetitivi ma disciplina creativa che prima del rigore e dell'astrazione richiede un approccio dinamico e concreto;

-      migliorare - grazie ai quesiti proposti durante il gioco - le proprie competenze, cioè la capacità di utilizzare gli strumenti acquisiti in contesti diversi da quelli tradizionali; in altre parole, ci si aspetta che molti alunni arrivino ad applicare ciò che hanno imparato a scuola anche in situazioni meno strutturate e in cui le informazioni sono meno esplicite e non offrono chiare indicazioni su quali siano le conoscenze pertinenti e come esse debbano essere applicate;

-      miglioramento delle capacità espositive e argomentative come conseguenza della discussione insita nel lavoro di esposizione scritta e orale delle soluzioni durante le varie fasi del torneo;

-      miglioramento delle performance nei test INVALSI dovuti al fatto che durante i vari tornei si utilizza come fonte dei quesiti di gioco un database di test INVALSI fornito dal PRISTEM durante i tornei di classe e di istituto.

Geometriko è un'esperienza didattica significativa che motiva ad apprendere, coinvolge, diverte e include. I docenti potranno trovare nel gioco, durante gli allenamenti e nel torneo di classe, una valida metodologia per la didattica inclusiva. Le partite si attuano a coppie (alla primaria) ma possono attuarsi – nelle fasi indicate – anche alla secondaria realizzando una vera e propria attività di tutoring che mantiene comunque la centralità dell'alunno. Le carte si configurano come un mediatore didattico iconico e la stessa strategia di gioco in cui l'alunno è sia attaccante che attaccato come un mediatore analogico. Anche i ruoli di supporto alla partita (i vari tipi di arbitro) danno la possibilità di far emergere potenzialità specifiche e nel contempo di accrescere fiducia e autostima riducendo disagi relazionali ed emozionali.

Nel corso delle precedenti edizioni del Torneo Nazionale si è riscontrato che un tale intervento ha indotto anche nelle famiglie degli studenti un atteggiamento positivo nei confronti della Matematica.

Concretamente, il "3° Torneo Nazionale di Geometriko" è una gara articolata in quattro fasi: i tornei di classe e i tornei di istituto (che si terranno nelle diverse sedi entro febbraio 2018), la fase regionale (che si svolgerà entro il 31 marzo in un istituto della propria regione limitatamente alle regioni con maggior numero di iscritti) e la fase nazionale. Le finali nazionali saranno articolate in Semifinale NazionaleFinale Nazionale e Finalissima Nazionale e si svolgeranno in vari castelli del Salento (e in particolare in quelli di Otranto, Casamassella, Gallipoli e nel Castello di Giurdignano). Alcune gare potrebbero disputarsi in altre strutture di rilevanza storica in altre rinomate località della Puglia.

CATEGORIE

Le difficoltà dei "giochi" sono previste in funzione delle diverse categorie che sono:

G1 - Scuola Primaria (IV e V anno);

G2 - Scuola Secondaria di I Grado (I, II e III anno);

G3 - Scuola Secondaria di II grado Non Liceo Scientifico (primo triennio);

G4 - Scuola Secondaria di II grado Liceo Scientifico (primo biennio).

Ogni istituto regolarmente iscritto invierà di diritto una rappresentanza alle finali nazionali per ciascuna categoria di gara.

Ad esempio: un istituto comprensivo invierà alle finali in Puglia una squadra di alunni della primaria e uno studente delle medie;

- un istituto superiore invierà alle finali nazionali uno studente di liceo scientifico e uno di una scuola superiore non liceo scientifico.

In tutti i livelli ci si sfiderà fino all'ultimo quadrilatero in partite di Geometriko dove sono essenziali oltre che competenze di carattere disciplinare anche competenze strategiche e gestionali delle risorse assegnate (quadrilateri, teoremi e definizioni), competenze relazionali e psicologiche e, come tutti i giochi, anche un pizzico di fortuna.

In ognuna di queste competizioni, tutti i docenti (referenti degli istituti regolarmente iscritti) saranno assistiti dai Coordinatori Regionali e dal Coordinatore Nazionale e responsabile scientifico (Leonardo Tortorelli) sia per quanto concerne la formazione sia per la struttura dei propri tornei di classe e di istituto.

Per maggiori informazioni e per iscriversi consultare il sito della Bocconi al link:

https://giochimatematici.unibocconi.it/index.php/11-contenuti/62-torneo-nazionale-geometriko-2017-2018

Categorie: 
rss facebook twitter google+

Categorie news