Tu sei qui

Bisogni Educativi Speciali. Linee guida a scuola

Istituto Comprensivo "I. Alpi" di Milano - Il concetto di BES si fonda su una visione globale della persona come definito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS, 2002). Nel 2002 l’OMS ha, infatti, elaborato uno strumento diagnostico definito ICF (International Classification of Function of Disability and Health), con lo scopo di descrivere e misurare il funzionamento di una persona, ovvero la sua condizione di salute attraverso un linguaggio condiviso.

L'Esame di Stato per studenti con bisogni educativi speciali e con disturbi specifici dell'apprendimento. Scuola Secondaria di Secondo Grado

red - L'art. n. 33 dell'Ordinanza Ministeriale n. 257 del 04/05/2017 recante "Istruzioni e modalità organizzative ed operative per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado nelle scuole statali e paritarie - Disposizioni per lo svolgimento degli esami di Stato nelle suole colpite da eventi sismici delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria. Anno scolastico 2016/2017", riporta le indicazioni relative all'Esame degli studenti con disturbi specifici di apprendimento e bisogni educativi speciali.

Misure da adottare in favore di studenti con bisogni educativi speciali che affrontano gli Esami di Stato

red - In questo periodo dell'anno i Consigli di Classe stanno programmando le simulazioni delle prove d'esame di stato per le classi V degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado. Per gli studenti per i quali sia stato predisposto un Piano Didattico Personalizzato, depositato agli atti, in sede d'esame, come previsto dalla normativa, dovranno essere attuate le misure opportune durante lo svolgimento delle prove. 

Di seguito si riporta un elenco di possibili misure, suddivise per disciplina.

Prima prova - ITALIANO

Strumenti, Normativa, Strategie Educative per la Didattica Inclusiva.

red - L’espressione “Bisogni Educativi Speciali” (BES) è entrata nel lessico scolastico e non solo, a seguito dell’emanazione della Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 “Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l’ inclusione scolastica". 

La Direttiva estende pertanto a tutti gli studenti in difficoltà il diritto alla personalizzazione dell’apprendimento, richiamandosi espressamente ai principi enunciati dalla Legge 53/2003.

Strumenti digitali per la didattica inclusiva. Un video sull'importanza degli strumenti digitali nella didattica

red - Viene di seguito proposta la registrazione del webinar "Strumenti digitali per la didattica inclusiva" trasmesso il 22 aprile 2016 dalle ore 17:00 alle ore 18:00. Nel webinar intervengono Giacomo Stella e Paola Pasotto illustrano l’importanza che il libro di testo riveste nel processo di apprendimento e come, in particolare, i nuovi strumenti digitali contribuiscano a renderne accessibili i contenuti, a personalizzare gli interventi didattici, soprattutto con i bambini con BES e DSA.

Modalità di svolgimento degli Esami di Stato per gli alunni con DSA

red - Il 19 aprile 2016 il MIUR ha emanato l'Ordinanza Ministeriale n. 252 "Istruzioni e modalità organizzative ed operative per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado nelle scuole statali e paritarie - Anno scolastico 2015/2016". L'articolo 23 di tale Ordinanza è dedicato agli Esami dei candidati con Disturbi Specifici di Apprendimento e con Bisogni Educativi Speciali.​ Di seguito riportiamo i passi importanti.

Elementi di apprendimento generale sui BES nel contesto italiano

a cura dell' insegnante di scuola primaria Lorenzo Satanassi - Possiamo dire che storicamente la nozione di bisogni educativi speciali conosciuto con l’acronimo Bes o con l’acronimo inglese sen special educational needs compare per la prima volta in Inghilterra nel rapporto Warnock nel 1978. In questo documento si suggerisce la necessità di integrare, nelle scuole della

Un nuovo approccio all’inclusività. Facilitazione e semplificazione come modello di intervento per BES e DSA. Una didattica innovativa. Seminario di formazione

USR Lombardia - Il giorno 8 aprile 2016, dalle 8.30 alle 17.00, presso il Liceo Scientifico “Cremona”, in viale Marche 71/73, si terrà, a cura del Prof. Gabriele Zanardi dell’Università degli Studi di Pavia, il Seminario in oggetto, sulle tematiche dei BES, organizzato dall’ Uciim Lombardia in collaborazione con Mondadori Education.

Giulio Coniglio in video-simboli per bambini. Strategie innovative per l’inclusione

Radio Magica - Fondazione Radio Magica Onlus, la prima radioteca (radio+biblioteca) web italiana per bambini e ragazzi, dal 2012 impegnata nella produzione e divulgazione di contenuti multimediali inclusivi di qualità anche per soggetti con difficoltà di apprendimento, presenta in anteprima

Il primo video realizzato in Italia basato sull’uso congiunto di immagini, simboli grafici e audio

E’ il primo di una serie di video ispirati al programma DESIGN FOR ALL, realizzati per stimolare la comprensione linguistica di tutti i bambini in età prescolare e capaci di supportare la comprensione e la comunicazione per bambini che presentano difficoltà linguistiche per una varietà di cause (disturbi specifici di linguaggio, disturbi di apprendimento, bambini stranieri).

Un nuovo social per promuovere la cittadinanza attiva degli adolescenti mettendoli in relazione con ragazzi autistici

red - Il nuovo progetto della cooperativa sociale piacentina Tice, pensato e creato per agevolare la crescita delle autonomie dei ragazzi autistici e sostenerne la socializzazione sia nel contesto di vita reale che in quello virtuale, consiste nella costruzione di un social network ad hoc. Il progetto ha attirato l'attenzione di una delle fondazioni più impegnate sul fronte della disabilità e della ricerca: “I bambini delle Fate”. 

Pagine

rss facebook twitter google+

Categorie news