Tu sei qui

Come ottenere un feedback di una lezione effettuata utilizzando gli iPad?

red - Nel post dal nome "Cos’è un feedback? Come può migliorare il nostro modo di insegnare?" è stata messa in evidenza l'importanza di ricevere un feedback della lezione da parte degli studenti, al fine di migliorare la progettazione delle successive attività didattiche e di ritrattare determinati segmenti curricolari ancora non compresi fino in fondo. 

Si possono utilizzare diverse applicazioni per avere un feedback da parte degli allievi che hanno effettuato una lezione mediante un tablet o, in generale, un feedback di qualsiasi lezione. 

Un primo strumento utilizzabile è Google Drive, in quanto consente la creazione di diversi moduli. Tramite quest'applicazione si possono strutturare questionari con differenti tipologie di domanda in cui gli alunni possono far pervenire al docente il loro pensiero circa la lezione e non solo.

Uno strumento di certo pratico, ma che comporta il possesso da parte di ciascun alunno di un account, è Twitter. È il moto più immediato per condurre interventi di brainstorming sulle varie attività condotte in classe. Infatti, gli alunni possono inviare agevolmente un tweet con il loro pensiero, permettendo al docente di rispondere e instaurare una forma di dialogo virtuale su quanto è interessato a sapere.

Se si richiedono agli studenti delle parole che sintetizzino i vari aspetti della lezione, è possibile raggrupparli in una "nuvola di parole" che si può creare mediante Wordle, un'applicazione del web che permette di creare tali nuvole da inserire anche nei blog e siti.

Wordle: Untitled

Socrative, invece, consente di "sparare" agli studenti delle domande come se fossero all'interno di un gioco. Gli studenti si trovano a competere all'interno di una classe virtuale in cui vengono sparate, secondo un ritmo stabilità dal docente, diverse domande. Alla fine i docenti avranno un'intera panoramica delle risposte date da ogni alunno.

Per consentire agli studenti di dare un feedback con delle recensioni per esempio di documenti creati con iBooks Author, è necessario installare iBooks Widgets. In questo modo i docenti possono ricevere vari suggerimenti su ulteriori modifiche che si possono apportare ai documenti didattici che sono stati forniti nelle varie classi.

Un software molto pratico ma meno utilizzato per avere dei feedback è Keynote. Infatti il docente, alla fine di una lezione, può proiettare le sue domande su una diapositiva di Keynote e attendere che gli studenti forniscano i loro feedback. 

Categorie: 
rss facebook twitter google+

Categorie news