Tu sei qui

Concorso "I giovani ricordano la Shoah". Termini e modalità di partecipazione

MIUR - Nell’ambito delle iniziative che saranno realizzate nel nostro Paese in occasione del “Giorno della Memoria” fissato per il 27 gennaio di ogni anno, questo Ministero, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e in collaborazione con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, bandisce per l’anno scolastico 2017/2018 la XVI edizione del concorso scolastico nazionale “I giovani ricordano la Shoah”, rivolto a tutti gli allievi del primo e secondo ciclo di istruzione, al fine di promuovere studi e approfondimenti sul tragico evento che ha segnato la storia europea del ‘900.

Alle classi del primo ciclo di istruzione – scuola primaria - è proposta la seguente traccia:

Dopo la promulgazione delle “leggi razziali” del 1938 e il successivo inasprimento della persecuzione nazifascista, molte famiglie ebraiche, durante la Shoah, hanno tentato con ogni mezzo di mettere in salvo i loro bambini. A volte li hanno affidati ad altre famiglie o organizzazioni che hanno provveduto alla loro salvezza. Ricercate e raccontate, nelle modalità che preferite, qualcuna di queste storie.

Alle classi del primo ciclo di istruzione – scuola secondaria di I grado - è proposta la seguente traccia:

Illustrate/sceneggiate/commentate contenuto e significato della normativa antiebraica fascista del 1938, con particolare riguardo al mondo della scuola, per spiegarla a chi proviene da altre realtà e da altre culture. Riflettete su come la conoscenza della storia passata possa essere utile, ottant’anni dopo, per capire la realtà di oggi.

Alle classi del secondo ciclo di istruzione – scuola secondaria di II grado - è proposta la seguente traccia:

“Da pochi mesi erano state proclamate le leggi razziali, e stavo diventando un isolato anch’io. I compagni cristiani erano gente civile, nessuno fra loro né fra i professori mi aveva indirizzato una parola o un gesto nemico, ma li sentivo allontanarsi, e, seguendo un comportamento antico, anch’io me ne allontanavo: ogni sguardo scambiato fra me e loro era accompagnato da un lampo minuscolo, ma percettibile, di diffidenza e di sospetto. Che pensi tu di me? Che cosa sono io per te? Lo stesso di sei mesi addietro, un tuo pari che non va a messa, o il giudeo che «di voi tra voi non rida*»?” (Primo Levi, Ferro da Il sistema periodico)

* Dante, Paradiso, canto V, vv. 79-81

A ottant’anni dalla pubblicazione del Manifesto della Razza e delle successive leggi razziali (http://goo.gl/o2J9Q6), contestualizzate e analizzate la citazione di Primo Levi. Approfondite le conseguenze della normativa antiebraica nel mondo della scuola e nella società.

La partecipazione al concorso implica l’elaborazione di una sola traccia

Modalità espressive e indicazioni operative per le classi della scuola primaria e secondaria di I e II grado

Il concorso ha come oggetto la produzione di elaborati di tipo storico-documentale e/o artistico-letterario. Gli elaborati possono articolarsi in: ricerche, saggi, articoli di giornale, rappresentazioni teatrali, opere di pittura/scultura, attività musicali, cortometraggi, spot, campagne pubblicitarie, ecc., utilizzando più forme e canali espressivi, comprese le tecnologie informatiche a disposizione (simulazioni di blog, siti web, profili sui social network...)

Si invitano i docenti e gli allievi a:

  • curare la rispondenza al tema del bando dei lavori presentati;

  • partecipare al concorso preferibilmente con elaborati che siano espressione del lavoro collegiale, svolto da una classe o da più classi. E’ consentita anche la presentazione di elaborati prodotti da piccoli gruppi, a condizione che tali elaborati siano rappresentativi di un percorso di studio e di ricerca sviluppato collettivamente, documentato dai docenti responsabili;

  • finalizzare al tema indicato materiali che siano frutto di attività precedenti, indicando, in tal caso, l’anno e l’occasione per cui sono stati prodotti;

  • impostare il lavoro con originalità ed autonomia espressiva ed operativa;

  • prevedere una durata massima di 15 minuti per filmati, video e riprese di rappresentazioni teatrali.

Valutazione dei lavori e premiazione dei vincitori

Le istituzioni scolastiche dovranno inviare i lavori prodotti agli Uffici Scolastici Regionali di competenza entro il 28 novembre 2017.

Ciascun Ufficio Scolastico Regionale costituirà una Commissione di esperti incaricata di individuare per ogni ciclo di studi (primaria, secondaria di I grado, secondaria di II grado) due lavori ritenuti meritevoli di concorrere a livello nazionale. Sarà cura di ogni Ufficio Scolastico Regionale pubblicare sul proprio sito web, dal 22 dicembre 2017, l’elenco delle scuole selezionate per la fase concorsuale successiva.

I lavori prescelti dalla Commissione e la relativa motivazione, dovranno essere inviati dagli UU.SS.RR., entro il 15 dicembre 2017 al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca –Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione - Viale Trastevere 76/A, 00153 Roma, piano IV, stanza 612, Dott.ssa Alessandra Baldi. Al fine di consentire a tutte le realtà territoriali di partecipare alla selezione finale con lo stesso numero di elaborati, si sottolinea la necessità che gli Uffici Scolastici Regionali inoltrino a questo Ministero solo due lavori selezionati per ogni grado di studi (sei in totale).

Non verranno presi in considerazione i lavori pervenuti senza il vaglio dei rispettivi organi preposti alla pre-selezione (Uffici Scolastici Regionali).

Per favorire una tempestiva e puntuale acquisizione dei dati utili alla valutazione nazionale, gli UU.SS.RR. sono pregati di comunicare ai referenti ministeriali (i cui indirizzi e-mail sono indicati di seguito nel bando) l’avvenuto invio del plico contenente gli elaborati selezionati.

A livello nazionale è stata costituita una Commissione paritetica composta da rappresentanti del MIUR e dell’UCEI.

La Commissione, dopo attenta valutazione dei lavori pervenuti, procederà all’individuazione di un vincitore per ogni grado di studi.

In occasione del “Giorno della Memoria” i vincitori saranno premiati dall’On. Ministro e ricevuti dal Presidente della Repubblica e/o dalle più alte Cariche Istituzionali e dal Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.

Rilevazione statistica

Considerata la crescente attenzione per l’iniziativa, testimoniata dalla consistente partecipazione al concorso da parte di scuole di ogni ordine e grado, appare opportuno, come già nei precedenti anni scolastici, monitorare la ricaduta dell’iniziativa attraverso la rilevazione di dati statistici. Tutte le scuole partecipanti sono pertanto invitate a compilare l’Allegato 1, che inoltreranno ai competenti Uffici Scolastici Regionali, insieme ai lavori prodotti.

A loro volta, gli Uffici Scolastici Regionali, sono pregati di inviare, a questo Ministero, unitamente ai sei elaborati selezionati, anche l’Allegato 2, debitamente compilato.

Si richiama l’attenzione degli Uffici Scolastici Regionali ad una attenta e puntuale compilazione dell’Allegato 2 per consentire alla Commissione ministeriale di elaborare, come ogni anno, la statistica di partecipazione al concorso.

Al fine di facilitare i contatti è opportuno, inoltre, che siano comunicati ai referenti ministeriali, indicati nel presente bando, i nominativi dei componenti della commissione regionale e i loro riferimenti telefonici ed e-mail. 

Documentazione e riferimenti utili

Materiali di documentazione sono reperibili sui seguenti siti internet:

http://archivio.pubblica.istruzione.it/shoah/index.shtml

www.ucei.it/giornodellamemoria

www.testimonianzedailager.rai.it/index.htm

www.cdec.it

www.museoshoah.it

Per ogni utile informazione si indicano i seguenti referenti:

Dott.ssa Lina Grimaldi Tel. 06 58492315 [email protected]

Prof.ssa Giovanna Grenga Tel. 06 58493396 [email protected]

Dott.ssa Anna Piperno Tel. 06 58492845 [email protected]

Dott.ssa Alessandra Baldi Tel. 06 58493613 [email protected] 

Categorie: 
rss facebook twitter google+

Categorie news