Tu sei qui

Concorso multimediale sulla Sindone per studenti delle scuole di ogni ordine e grado

USR Piemonte - In occasione dell’ostensione della Sindone, che si terrà nella Cattedrale di Torino dal 19 aprile al 24 giugno 2015, la Commissione Diocesana per la Sindone dell’Arcidiocesi di Torino, in collaborazione con l’Ufficio Diocesano Scuola e il Centro Internazionale di Sindologia, indice per l’A.S. 2014/2015 un Concorso multimediale rivolto agli studenti delle Istituzioni Scolastiche statali, paritarie, istruzione e formazione professionale di ogni ordine e grado del Piemonte sul tema: “La Sindone: provocazione all’intelligenza e messaggio universale”.

Si rimanda ad un’ attenta lettura del bando e del regolamento allegati.

Allegati:

· Programma;

· Regolamento.

Concorso multimediale per studenti delle scuole Statali, Paritarie, Istruzione e Formazione Professionale  di ogni ordine e grado sul tema: 

LA SINDONE: PROVOCAZIONE ALL’INTELLIGENZA E MESSAGGIO UNIVERSALE 

Il concorso si prefigge lo scopo di far riflettere gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado sulla Sindone di Torino, in occasione dell’importante evento dell’Ostensione che si terrà nella Cattedrale di Torino dal 19 aprile al 24 giugno 2015. 

Per sua natura la Sindone si presta molto bene a far prendere coscienza ai ragazzi dell’importanza nella ricerca moderna dell’interdisciplinarietà. Molte scuole lo hanno potuto sperimentare aderendo al Progetto “La Sindone: gli studi e le ricerche per cercare di comprenderne il mistero”, che da tredici anni viene proposto a tutte le scuole del Piemonte dal Centro Internazionale di Sindonologia all’interno del Progetto condiviso “Per un uomo umano” dell’Ufficio diocesano scuola. 

Affinché ogni classe possa scegliere autonomamente l’ambito ritenuto più adatto e interessante, il concorso è articolato in tre sezioni che riguardano rispettivamente gli ambiti storico, scientifico e spirituale. Per ogni sezione viene proposta una scheda guida per aiutare insegnanti e allievi ad affrontare le relative tematiche. 

a) Sindone, 2000 anni di storia? 

La tradizione dice che la Sindone è il lenzuolo usato per la sepoltura di Gesù: allora ci sono ben 2000 anni di storia da ripercorrere e studiare! Ma se anche vogliamo fermarci al periodo nel quale abbiamo tanti e sicuri documenti, ci sono ben 700 anni da affrontare. In ogni caso la Sindone, se ci si pensa bene, consente, per la complessità della sua storia e per le sue caratteristiche di immagine e per molti anche di reliquia, di estendere lo studio a tanti campi e avvenimenti. 

La Sindone è un’immagine, che raffigura il corpo di un uomo crocifisso e morto come Gesù. Ma che aspetto aveva Gesù? Abbiamo sue descrizioni? E suoi ritratti? Quale rapporto ha o può avere la 

Sindone con le antiche raffigurazioni? Sono solo alcune delle piste di ricerca che si possono suggerire. Per molti poi è anche una reliquia, anzi la più preziosa delle reliquie, perché recante l’immagine di Gesù e intrisa del suo sangue. Sappiamo che le reliquie hanno avuto molta importanza nella storia del cristianesimo. Quando è iniziato l’interesse per le reliquie nella storia della Chiesa? Qual è il loro ruolo e quello delle immagini nelle differenti confessioni cristiane? Esistono reliquie nelle altre religioni? E immagini? Qual è il loro significato? 

Certamente i momenti nei quali le reliquie hanno avuto un ruolo molto importante sono il Medioevo prima e quello della Chiesa della Riforma Cattolica poi. Con le Crociate ci fu un vero e proprio boom delle reliquie in occidente, che diedero origine a culti particolari, devozioni, pellegrinaggi, processioni, confraternite, libri, immagini e via dicendo. 

Che dire delle Crociate e del loro rapporto con i pellegrinaggi? La Sindone ha a che fare con le Crociate e i crociati? Ci sono nel mio territorio segni di pellegrinaggi (vie, strade, chiese, ospedali) e ricordi delle Crociate? E luoghi dove si sono manifestate particolari devozioni? E forme di devozione ancora oggi vive? 

Ci furono reliquie di ogni tipo, alcune anche improbabili, frutto di esagerazioni e di creduloneria, verso le quali vi furono reazioni decise sia della Chiesa sia in letteratura (si pensi a Boccaccio). Le reliquie ebbero però un ruolo molto importante sia a livello locale sia internazionale, come elementi di identità e di fede. Il loro culto portò alla realizzazione di grandi opere d’arte e di artigianato. Ne possiamo documentare qualcuna? 

b) Sindone, cento anni di ricerca 

La Sindone è uno degli oggetti sacri più studiati sotto ogni aspetto, in modo particolare negli ultimi cento anni, nonostante si abbiano a disposizione (ad esempio al Museo Egizio) reperti sicuramente più antichi. Il motivo è che la Sindone è soprattutto un’immagine ed è sufficiente guardarla per essere rimandati immediatamente alla vicenda di Gesù di Nazaret. Soprattutto dopo la prima fotografia scattata da Secondo Pia nel 1898, gli studiosi hanno potuto esaminare in modo completo e dettagliato l’impronta umana visibile sul tessuto sindonico cercando di rispondere ad alcune domande fondamentali: 

  • Si tratta veramente dell’impronta lasciata da un corpo umano oppure è un’immagine realizzata da un artista con qualche tecnica artigianale? 
  • Se è veramente l’impronta di un corpo umano, è stata lasciata da un corpo ancora vivo oppure da un cadavere? 
  • Se è stata lasciata da un cadavere, è possibile risalire alle cause della morte? E ricostruire in modo sufficientemente dettagliato quanto gli è accaduto? 
  • È possibile che un cadavere lasci in modo naturale su di un tessuto un’impronta simile? E attraverso quale processo? 
  • È possibile datare il tessuto della Sindone? E la sua immagine? 
  • È possibile risalire all’identità di quest’uomo? O perlomeno si può stabilire se è attendibile la secolare tradizione che lo identifica con Gesù di Nazaret? 

Prova ad immaginare di dover preparare la traccia di una puntata di C.S.I. (C.S.I. Gerusalemme?), o di dover realizzare una puntata di Quark o un articolo da pubblicare sul National Geografic. Cosa scriveresti? Come imposteresti la tua indagine? Le materie che hai studiato quest’anno a scuola ti possono aiutare a progettare la tua indagine? 

c) Sindone, espressione dell’amore più grande 

La tradizione secolare ha da sempre identificato la Sindone con il lenzuolo funebre nel quale fu avvolto Gesù di Nazaret dopo la sua morte in croce perché l’immagine impressa sulla Sindone corrisponde in modo perfetto a quanto i vangeli narrano delle torture subite da Gesù durante la sua passione e crocifissione. Gli studi medico-legali di tale immagine svolti negli ultimi decenni hanno confermato che essa mostra le caratteristiche anatomiche del cadavere di un uomo pesantemente torturato: flagellato, picchiato in volto, ferito con l’imposizione di un casco di spine, crocifisso con chiodi, ferito al torace dopo la morte. 

San Giovanni Paolo II nel 1998 ha detto: “Nella Sindone si riflette l’immagine della sofferenza umana. Essa ricorda all’uomo moderno, spesso distratto dal benessere e dalle conquiste tecnologiche, il dramma di tanti fratelli, e lo invita ad interrogarsi sul mistero del dolore per approfondirne le cause. L’impronta del corpo martoriato del Crocifisso, testimoniando la tremenda capacità dell’uomo di procurare dolore e morte ai suoi simili, si pone come l’icona della sofferenza dell’innocente di tutti i tempi. Davanti alla Sindone, come non pensare ai milioni di uomini che muoiono di fame, agli orrori perpetrati nelle tante guerre che insanguinano le Nazioni, allo sfruttamento brutale di donne e bambini, ai milioni di esseri umani che vivono di stenti e di umiliazioni ai margini delle metropoli, specialmente nei Paesi in via di sviluppo? Come non ricordare con smarrimento e pietà quanti non possono godere degli elementari diritti civili, le vittime della tortura e del terrorismo, gli schiavi di organizzazioni criminali? Evocando tali drammatiche situazioni, la Sindone non solo ci spinge ad uscire dal nostro egoismo, ma ci porta a scoprire il mistero del dolore che, santificato dal sacrificio di Cristo, genera salvezza per l’intera umanità”. 

Riflettendo su queste considerazioni, prova a chiederti: 

  • Come racconteresti ad un tuo amico quello che provi di fronte all’impronta della Sindone? 
  • Che senso ha per te andare all’ostensione della Sindone? 
  • Se un amico ti chiedesse cos’è la Sindone, come gliela spiegheresti (a parole, con un video, con un twit)? 
  • Se un amico ti chiedesse che senso ha l’ostensione della Sindone, come gliela spiegheresti (a parole, con un video, con un twit)? 
  • Pensi che il vedere la Sindone potrà cambiare qualcosa in te? E nel tuo modo di comportarti con gli altri? 
  • Qual è il messaggio più importante che ti trasmette l’immagine della Sindone? 
  • Cosa possiamo fare per lottare contro le ingiustizie, le sofferenze, la povertà che colpisce soprattutto gli uomini più deboli e indifesi? 
  • Il motto dell’Ostensione 2015 è: “L’amore più grande”. Per i cristiani l’“amore più grande” è l’amore di Dio per gli uomini. E per te cos’è? 

Per informazioni rivolgersi a: 

Segreteria della Commissione Diocesana Sindone Tel. 011/521 7579 

Sig.ra Maria Groppo 

(Lunedì 15.00/17.00 - Giovedì 9.00/11.00) 

E’ possibile lasciare un messaggio nella segreteria telefonica 

Gli elaborati si possono inviare per: 

- posta elettronica: [email protected] 

- posta o a mano all’indirizzo: Commissione Diocesana Sindone – Via San Domenico 28 – 10122 Torino 

REGOLAMENTO 

1) Destinatari

Il Concorso è riservato agli studenti delle scuole Statali, Paritarie, Istruzione e Formazione Professionale di ogni ordine e grado del Piemonte. Ogni lavoro può essere presentato dalla classe nella sua totalità o da un gruppo di studenti, anche appartenenti a classi diverse. Ogni gruppo deve avvalersi del coordinamento e della collaborazione di un docente referente. Eventuali elaborati individuali non saranno accettati. 

2) Caratteristiche

Ogni elaborato deve attenersi, pena l’esclusione, ai seguenti criteri: 

a. rispettare rigorosamente il tema del concorso; 

b. indicare l’ambito di partecipazione; 

c. essere originale; 

d. citare le fonti nel caso in cui sia di carattere storico-documentale; 

e. allegare la scheda di partecipazione compilata; 

f. possedere una forma di realizzazione coerente tra le varie possibili: saggio, tema, relazione, articolo di giornale, racconto, documento storico, filmato, intervista, opera artistica, ecc. 

3) Consegna

Gli elaborati devono essere consegnati entro e non oltre la data del 31 marzo 2015 con una delle seguenti modalità: 

  • via posta elettronica: all’indirizzo [email protected] 
  • per posta o a mano: alla Segreteria della Commissione Diocesana Sindone – Via San Domenico 28 - 10122 Torino 
  • i video vanno inseriti su youtube, inviando il link di condivisione all’indirizzo di posta elettronica sopra indicato. 

Gli elaborati presentati non verranno restituiti. 

Gli autori degli elaborati cedono alla Commissione Diocesana per la Sindone il diritto di stampare, presentare, esporre o pubblicare, in forma cartacea o digitale o in qualsiasi altra forma, gli elaborati stessi. 

4) Criteri di valutazione

La Commissione giudicatrice, nominata dagli Enti proponenti, valuterà i lavori tenendo conto dei seguenti criteri: 

  • coerenza con il tema del concorso; 
  • originalità e creatività; 
  • correttezza lessicale e linguistica; 
  • ricchezza della ricerca storica, scientifica e documentaria. 

5) Premiazione

La premiazione avverrà in una data che verrà comunicata successivamente e che cadrà comunque nel periodo dell’ostensione. 

6) Privacy e diritto all’immagine. 

I Dirigenti scolastici dei singoli Istituti sono tenuti a raccogliere (presso i genitori degli studenti minorenni oppure presso gli stessi studenti se maggiorenni): 

  • l’autorizzazione al trattamento, all’utilizzo, alla cessione e alla diffusione dell’immagine, ai sensi della L. 633/41 al fine di promuovere iniziative correlate al presente evento; 
  • l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs.196/03". 

I dati personali verranno trattati con la riservatezza prevista dalla legge vigente ed utilizzati esclusivamente per lo svolgimento del Concorso. 

Categorie: 
rss facebook twitter google+

Categorie news