Tu sei qui

Gara di "Disputa classica" in occasione della Prima Edizione del Festival del Classico

USR Piemonte - In occasione della Ia Edizione Festival del Classico, che si svolgerà a Torino dal 18 al 21 ottobre 2018, sarà organizzato un “Torneo di Disputa Classica” con la collaborazione congiunta di USR Piemonte, Circolo dei lettori, Rete Nazionale Licei Classici, Accademia delle Scienze, Dibattito e Cittadinanza-Rete del Piemonte.

I temi oggetto delle dispute su cui dovranno prepararsi le squadre partecipanti saranno

  •  La morte di Socrate è un bene per la città.
  •  A Roma uno schiavo che ha bene operato merita per ciò stesso la libertà. Bisogna assegnare le armi di Achille ad Aiace e non a Odisseo.
  •  Il militare romano deve diventare un professionista pagato.
  •  La condanna per i Catilinari deve esser la morte e non l’esilio.
  •  È giusto seppellire Polinice.
  •  Catilina combatte per il bene di Roma.
  •  Bruto e Cassio sono tirannicidi.
  •  Virgilio è meglio di Omero.
  •  Elena ha fatto bene a seguire Paride
  •  Cesare ha fatto bene a passare il Rubicone.
  •  Seneca scrive meglio di Cicerone.
  •  L’Iliade è meglio dell’Odissea.
  •  Per assistere agli spettacoli teatrali il cittadino ha diritto a un sussidio per la giornata di lavoro perduta.
  •  Giasone ha ragione a voler sposare la figlia del re di Corinto.

Per la preparazione del dibattito le squadre possono fare riferimento al materiale che preferiscano, sia fonti primarie sia studi. Le conoscenze della materia devono essere unicamente funzionali a sostenere la propria tesi: il dibattito può esser condotto sulla forza di argomentazioni di pura logica. Per questo di seguito segnaliamo quasi esclusivamente riferimenti di primo livello ai vari temi a mero titolo di suggerimento:

Per il Giudizio di Paride si può fare riferimento ad autori greci e latini di età imperiale, oltre che a mitografi, poiché le versioni dei poemi del Ciclo sono frammentarie. Per esempio, si leggano i Dialoghi degli dei, 20, di Luciano per il greco, per il latinoHeroides XVI di Ovidio (può anche essere utile Heroides V) e Fabulae 92 di Igino.

Per il Giudizio delle armi, oltre all’Aiace sofocleo, per il versante latino si può fare riferimento a Ovidio, Metamorfosi XIII, vv. 1-500.

Per il seppellimento di Polinice è cruciale l’Antigone di Sofocle (per il tema in generale ci si può rivolgere alle Supplici di Euripide), ma si può anche fare utile riferimento a Igino, Fabulae 66-72, e a Stazio, Tebaide XII.

  • Per la morte di Socrate si consultino Platone, Apologia, Fedone, Critone.
  • Per la figura di Catilina si possono leggere Cicerone, Catilinarie e Sallustio, La congiura di Catilina.
  • Per le questioni letterarie, si possono tenere presenti Anonimo, Il sublime; Quintiliano, Institutio oratoria, libro X.

Per il tema della schiavitù, si può leggere Seneca, epist. 47.

Sulla figura di Cesare, si veda Shakespeare, Giulio Cesare.

Per il rapporto tra Giasone e Medea si leggano Euripide, Medea; Apollonio Rodio,Argonautiche; Ovidio, Heroides XII

Per la figura di Elena si possono leggere Omero, Iliade III 172 ss., VI 345 ss., Saffo, framm. 16 V., Alceo fr. 283 V., Ovidio Heroides XVII, Seneca, Troadi.

Ogni istituto potrà iscrivere una sola squadra

Per una migliore organizzazione dell’evento, l’iscrizione dovrà essere effettuata tramite form reperibile nell’area servizi (https://servizi.istruzionepiemonte.it ) a cui dovranno essere allegati i documenti di cui sopra, gli stessi andranno anche inviati tramite posta elettronica alla scrivente [email protected] entro e non oltre il21/09/2018 ore 12.00

Categorie: 
rss facebook twitter google+

Categorie news