Tu sei qui

Il mancato decollo del libro digitale

red - In questi ultimi anni stiamo assistendo alla volontà di passare dalle risorse didattiche a stampa verso le rispettive forme digitali. I libri di testo, fino a qualche anno fa esclusivamente a stampa e da sempre principale risorsa degli allievi, vengono via via a configurarsi in modalità e-book come complemento o alternativa alla versione cartacea. Questa transizione rallentata è conseguente alla volontà di abituare gli studenti a queste nuove modalità di fruizione di materiali, in quanto l'eliminazione in toto della versione a stampa potrebbe generare non poche difficoltà nella fase di studio. Ma, al di là di tutti i benefici e i fini nobili in termini di impatto ambientale, quanto sono pronti gli studenti a effettuare tale passaggio? Se si provasse a chiedere agli studenti quanto siano disposti a utilizzare soltanto una versione e-book del libro di testo, non ci si dovrebbe stupire nell'apprendere che, tolto l'entusiasmo dovuto al maneggiare uno strumento-giocattolo, la maggior parte di essi sia ancora molto legata al testo cartaceo. 

Queste nostre supposizioni, facilmente verificabili ponendo in classe delle semplici domande ai nostri discenti, sono state confermate da uno studio americano volto a comprendere quale fosse la percentuale degli allievi che fanno riferimento alla sola versione digitale del proprio testo. La percentule è abbastanza bassa: soltanto il 6% degli studenti utilizza i propri e-book esclusivamente come materiale principale per i propri studi, ma è anche indice di una migrazione verso l'accantonamento delle versioni cartacee. Questa migrazione avviene esclusivamente verso il testo scelto dal docente, oppure l'allievo si dirige dove meglio crede? Sembra che i nostri studenti indirizzino le loro ricerche in maniera troppo libera, ma ciò può essere molto fuorviante per via dell'enorme quantità di risorse libere (e a volte inesatte) presenti in Internet. Da ciò si può dedurre l'evidente necessità di Integrated Learning Systems, Strumenti di Apprendimento Integrato, piuttosto che di strumenti in modalità esclusivamente cartacea o digitale. Tale modalità di fruizione è facilitata dalla diffusione delle piattaforme online e dai social network dedicati alla didattica quali la piattaforma EDMODO.

Categorie: 
rss facebook twitter google+

Categorie news