Tu sei qui

Piano nazionale per l’educazione al rispetto. Linee Guida Nazionali e Linee di orientamento per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo nelle scuole

red - Con nota MIUR prot. n.5515.27-10-2017 viene comunicato il Piano nazionale per l'educazione al rispetto, finalizzato a promuovere in tutte le scuole d’Italia una serie di azioni educative e formative tese alla promozione dei valori sanciti dall’art. 3 della Costituzione.

Fanno parte del Piano le Linee Guida Nazionali (art. 1 comma 16 L. 107/2015) e l’aggiornamento alle Linee di orientamento per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo nelle scuole (art. 4 L. 71/2017).

Indicazioni operative nonché materiali per l’approfondimento delle tematiche relative al tema dell’educazione alle pari opportunità e della prevenzione di ogni forma di violenza e discriminazione saranno pubblicati all’interno del Portale di Riferimento del MIUR www.noisiamopari.it .

Relativamente alle Linee di orientamento per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo nelle scuole, esse sono un aggiornamento per dare continuità alle Linee emanate nell’aprile del 2015, apportando le integrazioni e le modifiche necessarie in linea con i recenti interventi normativi. Si ricorda che il portale MIUR di riferimento è www.generazioniconnesse.it

Selezione di progetti per la prevenzione e il contrasto del bullismo e cyberbullismo

USR Lombardia - Nell’ambito della Convenzione tra Regione Lombardia e Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia per la realizzazione di interventi di prevenzione e contrasto al fenomeno del bullismo e cyberbullismo – L.R. 1/2017 (http://usr.istruzione.lombardia.gov.it/20170706drlo15098/), l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia e Regione Lombardia promuovono il Bando in allegato, volto a favorire la nascita di reti di scopo di inter-ambito impegnate a realizzare progetti territoriali finalizzati alla prevenzione e contrasto del fenomeno del bullismo e cyberbullismo, sia in ambito scolastico sia nei contesti extrascolastici.

L’obiettivo è quello di supportare la nascita di un governance provinciale, che rappresenti una sintesi delle diverse realtà del territorio impegnate nel contrasto al bullismo e al cyberbullismo.

Nota della Polizia di Stato sul fenomeno "Blue Whale"

Polizia di Stato - In riferimento alla comunicazione e relativa bozza inviata in data 6/6/2017, relativa al fenomeno del "Blue Whale”, si forniscono alcune delucidazioni, che possono meglio far comprendere gli ambiti di intervento da parte delle istituzioni scolastiche, eventualmente interessate in merito.

Il Blue Whale è una discussa pratica che sembrerebbe provenire dalla Russia: viene proposta come una sfida in cui un così detto “curatore” può manipolare la volontà e suggestione i ragazzi sino ad indurli al suicidio, attraverso una serie di 50 azioni pericolose.

Ad oggi capita anche che bambini e adolescenti si contagino fra di loro, spingendosi ad aderire alla sfida su gruppi social dopo aver facilmente rintracciato in rete la lista delle prove ed essersi accordati sul carattere segreto di questa adesione.

Il gomitolo e la rete. Summer School residenziale contro il Bullismo

Inserendosi nell’attento lavoro portato avanti a livello europeo e nazionale per contrastare i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo (Linee d’orientamento per azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e al cyber bullismo, MIUR, 2015; European Network Against Bullying in Learning and Leisure Environments - http://enable.eun.org/), l’Ufficio Scolastico Regionale ha promuove una capillare e incisiva attività di prevenzione e contrasto in cui s’inserisce un progetto di summer school dedicata alla formazione di peer educators che agiscano nelle scuole lombarde dall’anno scolastico 2017/2018. Saranno coinvolti 50 ragazzi delle classi III degli Istituti Superiori Statali e Paritari della Lombardia.

L’Istituto “Olivelli Putelli”, in collaborazione con l’ Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia e la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Pari Opportunità, ha predisposto un progetto che offra ai giovani educatori una riflessione di base sul valore insostituibile e irriducibile della persona umana sul fondamento di ogni azione contro il bullismo e contro ogni genere di sopraffazione per poi affrontare il bullismo attraverso differenti punti di vista: quello psicologico, quello pedagogico, quello giuridico, attraverso il ricorso a esperti in grado di comunicare efficacemente con i ragazzi.

15 maggio “Condivido”, il Manifesto di Parole O_Stili per gli studenti

MIUR - L’istigazione all’odio, così come definita dal Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, è “espressione di tutte le forme miranti a diffondere, fomentare, promuovere o giustificare l’odio razziale, la xenofobia, l’antisemitismo o altre forme di odio fondate sull’intolleranza, tra cui l’intolleranza espressa sotto forma di nazionalismo aggressivo e di etnocentrismo, la discriminazione e l’ostilità nei confronti delle minoranze, dei migranti e delle persone di origine immigrata”.

I social servono o no? Materiali della prima giornata formativa sull'uso consapevole delle tecnologie

USR Emilia-Romagna - Ha preso il via oggi, nella sede dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna, in concomitanza con la prima “Giornata nazionale contro il bullismo a scuola” e la “Giornata Europea della Sicurezza in Rete” (Safer Internet Day) indetta dalla Commissione Europea, la seconda fase di attuazione del “Protocollo d’intesa sull’uso consapevole delle nuove tecnologie da parte dei giovani e prevenzione del cyber bullismo" siglato da USR per l’Emilia-Romagna, Polizia di Stato (Questura di Bologna e Compartimento Polizia

"NO HATE SPEECH". Educhiamo i nostri giovani al rispetto della dignità umana anche on line

MIUR - In attuazione degli impegni contenuti nel Piano Nazionale per la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo a scuola, presentato lo scorso 17 ottobre 2016 e pubblicato sul sito www.generazioniconnesse.it , l’Ufficio II “Welfare dello Studente, partecipazione scolastica, dispersione e orientamento”, in collaborazione con la Delegazione italiana presso l’Assemblea del Consiglio d’Europa, intende promuovere per l’anno scolastico 2016/2017 un concorso riservato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, per f

Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

MIUR - Il 25 novembre di ogni anno ncorre la Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. La giornata, istituita dalle Nazioni Unite fin dal 1999, fonda la sua ragion d'essere sulla consapevolezza che la violenza contro le donne, oltre a rientrare a pieno titolo nella violazione dei diritti umani, è una forma di discriminazione dovuta a una persistente condizione di disuguaglianza tra uomini e donne.

Bullismo e cyberbullismo, Giannini e Boldrini siglano Protocollo d’Intesa per la conoscenza dei diritti e dei doveri in internet

red - Il 17 ottobre 2016 è stato presentato il Piano Nazionale del MIUR per le scuole relativo alla prevenzione e al contrasto del bullismo e del cyberbullismo in classe. Il Piano è promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. È stato lanciato dal Ministro Stefania Giannini in occasione della firma del Protocollo d’Intesa con la Presidente della Camera Laura Boldrini, al teatro Palladium, a Roma. 

Linee d’orientamento operative sul bullismo e sul cyberbullismo dell’USR Lombardia

USR Lombardia - Si rendono note Le linee d’orientamento operative sul bullismo/cyberbullismo dell’USRLo (1), il risultato del confronto tra il Nucleo operativo sul bullismo/cyberbullismo dell’USRLo (2) e i referenti degli Uffici Scolastici Territoriali, i referenti dei CTS della Lombardia, la Polizia Postale e delle Comunicazioni della Lombardia e Co.re.com Lombardia.

Pagine

rss facebook twitter google+

Categorie news