Tu sei qui

Didattica della matematica. Dalla ricerca alle pratiche d'aula

redDidattica della matematica. Dalla ricerca alle pratiche d’aula è una rivista semestrale, in lingua italiana, pubblicata in formato digitale. La rivista è pensata per ricercatori in didattica della matematica e insegnanti attivi nella scuola, per riflettere insieme criticamente e creativamente sul processo di insegnamento-apprendimento della matematica.

Rudi Mathematici, in linea il numero 226 della rivista dedicata alla matematica

Rudi Mathematici - E scivola via anche questo sabato di mezzo Novembre, con Orione che splende già alto, perché il cielo è già scuro da un bel po’. In tempi di stagioni indecise e di pianeta indebitamente riscaldato, è forse proprio la periodica oscillazione asimmetrica tra ore di luce e ore di buio a meglio accompagnare i nomi dei fogli del calendario.

Certo è che di calendario dovremo parlare meglio e più a lungo fra un mesetto, quando la nuova edizione del Calendario di RM per il 2018 prenderà vita; quindi meglio non inflazionare troppo l’argomento. Possiamo al massimo celebrare il mezzo anno di vita del nostro libretto, che ha ormai compiuto sei mesi e – inspiegabilmente – non ha ancora raggiunto la diciottesima ristampa, come invece credevamo. Prenderemo la ferale notizia come un suggerimento a rallentare il ritmo, abbassare le pulsazioni, preparandoci alla quiete invernale.

Rudi Mathematici, in linea il numero 225 della rivista dedicata alla matematica

MIUR - Abbastanza insolito,  uscire nel terzo giorno del mese; addirittura solo secondo,  se poi aggiungiamo a “giorno” la qualifica di “lavorativo”. Decisamente insolito, per lo meno negli ultimi tempi.

Potremmo discettare a lungo sui motivi di cotanto anticipo: solo che, per quanto sfacciati, non riusciamo a esserlo fino a questo punto. Anni di newsletter conteggiati sul sempiterno ritardo di uscita del giornalino,  per poi scrivere una nuova, rivoluzionaria newsletter tutta basata sul fatto che per una volta il ritardo non è elefantiaco, ma solo topesco? No, decisamente troppo spudorata, la cosa, persino per noi.

Licenze Redooc.com gratuite per gli studenti delle classi senza docente di matematica

Redooc.com - di proprietà di StarRock s.r.l., una Start Up Innovativa (STI) a vocazione sociale - è una piattaforma di didattica digitale innovativa dedicata alle materie STEM ( Science, Technology, Engineering, Mathematics ), a partire dalla matematica, con contenuti proprietari e di terzi.

Rudi Mathematici, in linea il numero 224 della rivista dedicata alla matematica

Rudi Mathematici - Bene, si  ricomincia. Lo abbiamo detto e ripetuto: il vero inizio dell’anno non è quello del letargico primo gennaio, quando ci si risveglia sotto un sole pallido e subito desideroso di tramontare, in una casa devastata dai residui delle feste natalizie e capodannesche, con le cispe negli occhi e uno spasmodico desiderio di caffè.  L’anno comincia a Settembre.

Non in un giorno preciso, peraltro; e come potrebbe esserlo? C’è gente che ha ripreso a lavorare già da un mese o più, altra che non ha mai smesso; i ragazzi ancora la testa piena più di pensieri scolastici che vacanzieri, ma ancora a mezza strada tra le due tipologie; e l’estate c’è ancora, ma si sa che è finita, o quasi, e l’indice di utilizzo dei maglioncini leggeri sta rapidissimamente superando quello dei costumi da bagno. Ma è mutazione graduale, continua, non un salto quantistico e così il mutamento resta comunque il marchio di fabbrica di Settembre: basta notare che all’inizio del mese la mente è occupata in affari e pensieri ben diversi da quelli che la popolano alla fine, e non ci sono tanti altri mesi con la stessa caratteristica. 

Giornate di studio dell'Insegnante di MATematica. Edizione 2017

red - I nuclei di ricerca didattica dei Dipartimenti di Matematica e Informatica delle Università di Catania e Palermo orgnanizzano, ogni ultimo weekend di Ottobre, una Edizione delle Giornate di Studio dell’Insegnante di Matematica (GIMat). 

Obiettivo di GIMat è stimolare gli insegnanti verso sperimentazioni di attività nuove, presentare nuove metodologie didattiche, iniziare un rapporto di collaborazione tra insegnanti, e tra scuole e università. 

Rudi Mathematici, in linea il numero 223 della rivista dedicata alla matematica

Rudi Mathematici - Ce lo aspettiamo, come no. Ce lo aspettiamo proprio, siamo quasi disposti ad accettar scommesse, se non fosse che per deontologia professionale alle scommesse siamo contrari; ma ne siamo quasi certi. Certi del fatto che poco dopo che questa Newsletter sarà librata per l’aere della Rete ci arriveranno un certo numero di mail che, sollecite, proveranno a spiegarci anche a titolo gratuito le basi, i fondamenti e i principi elementari del marketing.

E noi non potremo far altro che constatare che tanta sollecitudine è sacrosanta, sincera, e ampiamente giustificata: anzi, quasi provocata a forza, a dirla tutta. Noi, naturalmente, siamo già pronti con le risposte e le giustificazioni: siamo prontissimi a ringraziare con sussiego, ma altrettanto disposti a far notare che noi del marketing possiamo serenamente disinteressarci, visto che quella che stiamo distribuendo è una Prestigiosa (ormai perfino un po’ Anziana) Rivista di Matematica Ricreativa che da sempre, oltre che Prestigiosa, è pure del tutto Gratuita, e da che mondo è mondo (o quanto meno da che Account Manager è Account Manager) le giovine disciplina del Marketing mai si  è interessata di cose che non abbiano un diretto (e cospicuo) ritorno in moneta sonante. 

Rudi Mathematici, in linea il numero 222 della rivista dedicata alla matematica

Rudi Mathematici - D’accordo, d’accordo: siamo in ritardo. E certo, sì: un ritardo veramente notevole. Quindi adesso dovremmo cominciare ad elencarvi le millanta ragioni di questo quasi record (diciamo “quasi-record” solo perché il Capo sostiene che una volta siamo usciti in data 27: omette però di ricordare che i ragazzi nati in quel mese hanno ormai diritto di voto…), cosa che ovviamente non faremo.

Rudi Mathematici, in linea il numero 221 della rivista dedicata alla matematica

Rudi Mathematici - È una delle notti più corte dell’anno. Non proprio la più corta, e forse è meglio così, di modo che si possa raccontarla senza la fatica dell’eccezionalità. Ma resta una notte breve, che consegna solo pochi respiri al buio, poco riposo a queste terre boreali, tra un bagno di luce e il successivo. Vale la pena di apprezzarla: in questi giorni in cui le ombre sono più corte che mai, la preziosa quiete notturna va centellinata apprezzandone ogni sorso.

Pagine

rss facebook twitter google+

Categorie news