Tu sei qui

Matematica è cultura. Premio Archimede 2018 Unione Matematica Italiana (UMI) e Piano Nazionale Lauree Scientifiche (PNLS)

USR Piemonte - L'Unione Matematica Italiana (UMI), in collaborazione con il Piano Nazionale Lauree Scientifiche (PNLS) e con il suo sostanziale contributo, bandisce un concorso a premi volto:

• a stimolare l’educazione matematica dei giovani,

• a comprendere il profondo valore storico, culturale e sociale di questa disciplina col suo millenario contributo allo sviluppo della nostra civiltà,

• a valorizzarne i collegamenti con i più vari aspetti delle scienze e della cultura e con le sue innumerevoli applicazioni al benessere sociale e alla comprensione del mondo che ci circonda,

• a contribuire alla diffusione della matematica nella società italiana, stimolando la collaborazione dei giovani tra loro e con i loro insegnanti di diverse discipline.

Il concorso è rivolto alle scuole secondarie di secondo grado del nostro Paese e intende premiare prodotti di attività dedicate al tema ''Matematica è cultura''. Tali attività saranno svolte dagli studenti con modalità laboratoriale, promosse e coordinate da insegnanti, di cui uno almeno di discipline matematiche. In particolare, le attività potranno rientrare fra i laboratori che si svolgono nell’ambito dei progetti locali del PNLS.

Le attività in questione dovranno avere come scopo la realizzazione o l'elaborazione di un progetto di opere o oggetti che rispondano al tema del concorso. Esempi di tipologie di prodotti ammissibili (eventualmente miste) sono le seguenti:

– un saggio o un racconto, che non superi i 40.000 caratteri (spazi inclusi);

– un prodotto multimediale o audiovisivo della durata di non più di dieci minuti;

– una serie di opere grafiche (almeno una e non più di 5: ad esempio fumetti, racconti illustrati, disegni, dipinti, ecc.);

– la realizzazione o il progetto di un'opera plastica o di un’installazione artistica;

– il progetto di massima di un'opera architettonica;

– progetti d i studio, valorizzazione e recupero di beni artistici, ambientali e culturali sul territorio;

– la realizzazione o il progetto di una mostra;

– un sito web.

Ogni prodotto dovrà essere accompagnato da una relazione sottoscritta dal Dirigente dell’Istituto di appartenenza dei realizzatori, che non superi i 15.000 caratteri (spazi inclusi), in cui si descriva la relativa attività laboratoriale. In particolare, la relazione dovrà contenere:

- la lista degli studenti partecipanti al laboratorio;

– le classi degli studenti partecipanti al laboratorio;

– la lista degli insegnanti partecipanti al laboratorio;

– le materie degli insegnanti partecipanti al laboratorio (uno almeno degli insegnanti dovrà essere di discipline matematiche);

– il numero di ore di attività degli studenti (in orario scolastico);

– il numero di ore di attività degli studenti (in orario extrascolastico);

– una descrizione del contenuto e delle modalità di svolgimento del laboratorio;

– una descrizione dei contenuti e degli scopi del prodotto che ne metta in luce l’originalità, la rispondenza al tema del concorso con particolare riferimento alla presenza di contenuti matematici di rilievo.

Ogni Istituto può partecipare al presente bando con un massimo di tre prodotti.

La manifestazione di interesse, con l'elenco dei prodotti che verranno sottoposti alla Commissione giudicatrice, specificandone per ciascuno la tipologia, dovrà essere fatta compilando on line la scheda di iscrizione che si trova all'indirizzo http://umi.dm.unibo.it/premi/premio-archimede/e confermata tramite un messaggio di posta elettronica certificata inviata dal Dirigente Scolastico all'indirizzo [email protected] dal 01/10/2017 al 30/11/2017.

Per perfezionare la partecipazione al bando occorrerà poi inviare:

1. un prodotto dedicato al tema del concorso che rientri in una delle tipologie sopra elencate;

2. una relazione di accompagnamento che comprenda i contenuti sopra elencati;

3. una dichiarazione di consenso preventivo all’eventuale realizzazione o pubblicazione del prodotto (anche se non destinatario di un premio o menzione) da parte dell’UMI o del PNSL, o utilizzazione anche permanente da parte dell'UMI per attività inerenti ai suoi scopi istituzionali.

Il plico contenente 1., 2. e 3. dovrà essere inviato all'Unione Matematica Italiana, all’indirizzo:

Premio Archimede 2018

Unione Matematica Italiana

Piazza di Porta S. Donato 5

40126 Bologna

oppure, se compatibile con il tipo di prodotto presentato, attraverso un messaggio di posta certificata all’indirizzo [email protected] entro e non oltre il 31/01/2018.

L'UMI, una volta espletato il concorso, comunicherà alle scuole interessate la sua intenzione di trattenere o meno le opere per una loro eventuale utilizzazione come sopra previsto. Le opere non trattenute saranno restituite alle scuole interessate che dovranno prelevarle a loro spese presso la sede loro comunicata dall'UMI. In caso di mancato prelievo, le opere non trattenute verranno mandate al macero.

Una Commissione giudicatrice appositamente nominata dall'UMI sceglierà, con giudizio insindacabile, le migliori dieci opere, elencate secondo il merito da 1 a 10. Ad esse verranno attribuiti i seguenti premi:

Primo premio: euro 2.000

Secondo premio: euro 1.800

Terzo premio: euro 1.600

Quarto premio: euro 1.400

Quinto premio: euro 1.200

Dal sesto al decimo premio: euro 600

Agli Istituti che hanno presentato i dieci prodotti premiati verrà fatto dono di materiale didattico e divulgativo.

La Commissione potrà attribuire una menzione speciale alle opere che, pur non rientrando tra quelle premiate, siano particolarmente meritevoli di attenzione. Le decisioni della Commissione verranno rese pubbliche entro il 30/4/2018. 

Le prime cinque opere classificate saranno premiate nel corso di una manifestazione pubblica, che si svolgerà nella primavera/estate 2018, dedicata alla divulgazione del pensiero matematico e alla sua diffusione nella società.

Per ognuna delle prime cinque opere classificate, uno studente partecipante al laboratorio, sarà invitato a presentare brevemente il prodotto. I cinque ragazzi e i loro accompagnatori, uno per ogni ragazzo (cioè un genitore o suo delegato, o un docente dell’Istituto di appartenenza), saranno nell’occasione ospiti dell’UMI.

Categorie: 
rss facebook twitter google+

Categorie news