Tu sei qui

GEOMETRIKO. Il modello didattico che sta rivoluzionando l’insegnamento della geometria

Non ci sono definizioni in grado di descrivere Geometriko in un modo che renda merito  alle innumerevoli potenzialità di questo modello didattico e ai tanti successi che sta raccogliendo tra studenti, insegnanti e famiglie.

Certamente, prima di tutto, Geometriko è un modello ludo-didattico, ma ciò che lo rende ancor più accattivante è che si gioca con le carte. Le carte non sono un videogame e gli avversari non si trovano da qualche altra parte del mondo: tutto ciò che serve per fare una partita è “materialmente” tra le mani del giocatore e gli avversari sono seduti allo stesso tavolo. Intorno ad un gesto semplice quale può essere quello di “scartare” una carta, c’è tutta una serie di azioni: si elaborano strategie di scelta, si interagisce con gli altri giocatori, ci si guarda negli occhi, si cerca la concentrazione per elaborare una domanda o per saper rispondere. E, cosa più

Matematica è cultura. Premio Archimede 2018 Unione Matematica Italiana (UMI) e Piano Nazionale Lauree Scientifiche (PNLS)

USR Piemonte - L'Unione Matematica Italiana (UMI), in collaborazione con il Piano Nazionale Lauree Scientifiche (PNLS) e con il suo sostanziale contributo, bandisce un concorso a premi volto:

• a stimolare l’educazione matematica dei giovani,

• a comprendere il profondo valore storico, culturale e sociale di questa disciplina col suo millenario contributo allo sviluppo della nostra civiltà,

Rudi Mathematici, in linea il numero 218 della rivista dedicata alla matematica

Rudi Mathematici - Orbene, i più attenti tra di voi si saranno accorti che da qualche tempo, in più parti, lasciamo intendere che se arriviamo in ritardo, se non riusciamo a tener bene il passo della corrispondenza, se ogni tanto perdiamo qualche colpo insomma, questo dipende anche e soprattutto da qualche cosa che negli ultimi tempi ci ha impegnato un bel po’. Ebbene è giunto il momento fatidico: il momento in cui annunciamo formalmente e ufficialmente che questa è l’ultima volta che vi diremo che fra un po’ sveleremo l’arcano. Fra un po’, ecco: salvo imprevisti imprevedibili, nella prossima newsletter vi diremo tutto: ma non ancora, no… e questo per una gran buona ragione.

Manifestazione PiGreco Day. Quiz on line di matematica per tutti gli studenti di scuole di ogni ordine, grado e indirizzo

MIUR - In occasione del DAY 2017 (14 marzo) il MIUR promuove per la prima volta un evento per celebrare la giornata, analogamente a quanto avviene in altri Paesi, con la finalità di avvicinare tutti i giovani alla matematica e con lo scopo di comunicare l’impegno del MIUR e delle scuole per l’apprendimento della matematica e delle discipline scientifiche.

In un’ora in classe, così abbiamo fatto matematica. Tema dell'undicesima edizione del premio Bruno Rizzi

Emilio Ambrisi - La Società Italiana di Scienze Matematiche e Fisiche Mathesis bandisce il Premio "Bruno Rizzi" destinato ai docenti in servizio delle scuole del primo e del secondo ciclo d’istruzione. 

Il Concorso, giunto alla sua undicesima edizione, si propone quest’anno di premiare un lavoro che sviluppi il tema: “In un’ora in classe, così abbiamo fatto matematica” 

Il tema s’inserisce nel più ampio progetto culturale e didattico perseguito dalla Mathesis per concorrere ad elevare le competenze matematiche degli studenti della scuola italiana in armonia con le disposizioni normative e con i risultati della ricerca pedagogica che inducono a privilegiare sempre di più il “fare” matematica rispetto ad una matematica “scodellata”, secondo la bella espressione che fu di Gemma Harasim. 

Rudi Mathematici, in linea il numero 217 della rivista dedicata alla matematica

Rudi Mathematici - E così, abbiamo perduto la patria potestà. Non crediate che la cosa sia indolore: come tutti i genitori che si rispettino, siamo tormentati dall’ambivalenza emotiva. Contenti di vedere il pargolo ormai libero e indipendente, padrone della propria vita e del proprio futuro, responsabile delle proprie scelte; ma al tempo stesso sconvolti e preoccupati: “Ma è ancora così piccolo, poco più di un bimbetto… come può affrontare con cognizione di causa il mondo là fuori, così denso di insidie, specie per un ingenuo del suo tipo?”

Sia come sia, non possiamo tirarla troppo per le lunghe e dobbiamo rassegnarci alla realtà. Rudi Mathematici ha compiuto anni diciotto, la maggiore età. Ci ha subito sorpreso, a dire la verità, con questa strana coincidenza che il primo numero da maggiorenne è questo 217 che è linkato qua sopra, e che il numero 217 suddetto esca in questo febbraio, che guarda caso è il 2/17, secondo mese dell’anno di grazia 2017. Rudy continua a dire che è tutto merito della sua proverbiale lungimiranza, che non a caso ha battezzato RM001 proprio nello strano mese di febbraio 1999, ma non ci crede nessuno. Alice, la prima ad accorgersi della coincidenza, ha perorato la causa di farlo uscire venerdì, per completare l’inseguimento scaramantico e far uscire il 217, del mese 2/17, nel giorno 17/2, che non a caso gli americani segnano come 2/17. Ma ci pareva di esagerare.

Il Miur istituisca una commissione per aggiornare le Indicazioni Nazionali. L'appello della Mathesis

Mathesis - Pare siano tutti d’accordo: occorre riscrivere le Indicazioni Nazionali per i licei e le Linee Guida per gli istituti tecnici e professionali armonizzandole tra loro e chiamandole con lo stesso nome. La Mathesis questa esigenza l’ha posta da tempo e tra i primi (si veda la risoluzione del Congresso 2015). In effetti è così, piuttosto che “aggiornare” (fatto previsto peraltro dalla Legge) la questione è di “riscrivere” le Indicazioni Nazionali, cosa che non si può fare se non se ne chiariscono preliminarmente il significato e la portata.

Rudi Mathematici, in linea il numero 216 della rivista dedicata alla matematica

Rubi Mathematici - Ci dovremo abituare, a questo numero così poco maneggevole. Duemiladiciassette: numero dispari e soprattutto primo. Talmente primo che rimane tale anche nel suo nomignolo (“diciassette”), il che lo denuncia, se non altro, come numero dotato di una notevole coerenza interna. Non è verosimilmente il caso di esortarvi a non farvi prendere dalla scaramanzia: il diciassette è talvolta visto come numero poco fausto, ma questa newsletter è diretta a gente che sa benissimo che “la superstizione porta sfortuna”, com’è solito dire quel barbone quasi centenario di Raymond Smullyan, e quindi sarebbe tempo perso. Al massimo, ci limiteremo a ricordare che mentre in molti paesi il numero che si ritiene sfortunato è il 13 - quasi certamente per il fatto che in una celebre cena di un paio di millenni fa i commensali erano tredici – la superstizione prevalentemente italica che teme il 17 sembra derivare dal fatto che, se scritto in cifre romane (XVII), può essere anagrammato in VIXI, prima persona del passato remoto del latino “vivere”, ergo “vissi”, “ho vissuto”, il che lascerebbe intendere che adesso non vivo più, e quindi dàgli sotto ad articolare gesti apotropaici. Il tutto con buona pace del “Vissi d’arte” che Tosca intona quand’è ancora in splendida forma e salute (okay, di lì a poco si getterà dalle mura di Castel sant’Angelo, ma che vuol dire?).

In linea il Calendario 2017 dei Rudi Mathematici

Rudi Mathematici - Beh, non è proprio il caso di lasciarselo sfuggire: è il calendario di un anno numero primo, erano sei anni che non se ne vedeva uno; e ci vorrà un decennio intero, prima che ne capiti un altro. D’accordo, d’accordo: stiamo menando il can per l’aia: fossimo persone serie, dovremmo spendere qualche parola sui di versi aleph di ritardo che stiamo collezionando. Tanto per cominciare, è tradizione consolidata che ci siano tredici newsletter all’anno, per Rudi Mathematici: una per ognuna delle dodici uscite mensili, più la tredicesima per il calendario.

Rudi Mathematici, in linea il numero 215 della rivista dedicata alla matematica

Rudi Mathematici - Non è un record. Scommettiamo che qualcuno ci sperava, ma ormai dovreste saperlo bene: non siamo affidabili neppure nelle performance negative, mica solo in quelle apprezzabili. E pertanto confermiamo con documentata certezza: nell’immensa base dati del GC abbiamo scovato il pezzetto d’informazione che ci serviva, che recita: “RM005, giugno 1999, è uscito il 24 del mese di copertina”. Quindi no, niet, nisba: questa uscita di RM215 non può neppure fregiarsi del titolo di “Ritardo Maggiore di Rudi Mathematici” (notiamo solo ora, con soddisfazione,  che “Ritardo Maggiore” e “Rudi Mathematici” hanno identica sigla; qualcosa vorrà ben dire…).

Pagine

rss facebook twitter google+

Categorie news