Tu sei qui

Commento Seconda Simulazione della prova di Matematica degli Esami di Stato del Liceo Scientifico

MAC - Il 22 Aprile il MIUR ha fornito la seconda simulazione della prova di matematica dell’Esame di Stato. Questa volta la prova conteneva non solo due problemi, ma anche dieci quesiti, risultando pertanto identica, nella struttura, a quella che sarà sottoposta agli studenti agli esami di giugno.

Al ministero deve essere arrivata l’eco delle critiche che sono state rivolte alla prima simulazione dello scorso febbraio, perché i cambiamenti sono significativi.

Ulteriore invito al "problem solving" in contesti reali nella simulazione della prova di Matematica degli Esami di Stato del Liceo Scientifico

red - Nella giornata di ieri circa sessantamila studenti del Liceo Scientifico si sono cimentati nella seconda simulazione della prova di Matematica degli Esami di Stato. Il MIUR, a fronte del cambiamento apportato dalle Indicazioni Nazionali e che quest'anno hanno visto approdare la riforma al V anno, ha voluto fornire alcune possibilità agli studenti e ai docenti per comprendere la natura della prova che li aspetterà a giugno.

Domani la Seconda Simulazione della Seconda Prova di Matematica degli Esami di Stato del Liceo Scientifico

Erasmo Modica - Domani 22 aprile 2015 il MIUR diffonderà il testo della seconda simulazione della prova di Matematica degli Esami di Stato del Liceo Scientifico. La prova, in questo caso, sarà completa e potrà essere somministrata in tutte le scuole abbiano fatto richiesta di accedere alla simulazione da proporre ai propri studenti.

Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte di Mark Haddon e il crivello di Eratostene

Erasmo ModicaLo strano caso del cane ucciso a mezzanotte (The Curious Incident of the Dog in the Night-time) è un famoso romanzo dello scrittore britannico Mark Haddon (1962-), pubblicato in Italia nel 2003. Il protagonista del romanzo è il quindicenne Christopher Boone, un ragazzo affetto dalla sindrome di Asperger, ov

Carnevale della Matematica #84: I mestieri dei matematici

Maddmaths - Un numero famoso nella storia l'84, se non altro per quel 1984, in cui Orwell aveva immaginato che avremmo vissuto con degli onnipresenti schermi accesi ed un controllo capillare del governo sulle nostre azioni, un governo capace di controllare ogni nostra telefonata, ogni nostro messaggio, ogni nostro acquisto, cosa che, come tutti sappiamo, è solo ridicolo pensare che possa essere successo... 

Comunque nel vero 1984, la Apple presentava il primo computer Macintosh, Al Bano e Romina vincevano il Festival di Sanremo e Antonello Venditti cantava "“La matematica non sarà mai il mio mestiere" (grazie Rudi per l'alzata).

Rudi Mathematici, in linea il numero 195 della rivista dedicata alla matematica

Rudi Mathematici - C’è almeno un vantaggio, nel non essere più giovani: perfino per le Prestigiose Riviste di Matematica Ricreativa. Il numero d’ordine che accompagna la sigla RM è il 195: questo significa – abbastanza impietosamente, a dire il vero – che Rudi Mathematici ha già cavalcato la bellezza di 17 mesi di Aprile. Significa anche che questa è la diciassettesima volta che l’umile estensore della Newsletter di RM deve provare a coniugare l’incredibile evento dell’uscita di un nuovo numero del giornalino con il rinnovellarsi del quarto mese dell’anno: e qui scatta il vantaggio della vecchiaia. Il vantaggio consiste che – anche senza star lì a scomodare i corsi e ricorsi storici di vichiana memoria – anche le notizie hanno una loro ciclicità, e molte segnalazioni che valevano negli Aprili precedenti continuano a valere anche in questo Aprile 2015. 

Esempio di verifica di Matematica su eventi casuali e probabilità

red - Di seguito viene proposto un esempio di verifica relativa agli eventi casuali e alla probabilità.

1. Con riferimento a un’urna che contiene 50 palline numerate da 1 a 50 si considerino i seguenti eventi:

E1 : estraendo due palline contemporaneamente esse mostrano il numero 10

E2 : estraendo due palline, una successivamente all’altra e rimettendo la prima nell’urna prima della seconda estrazione, entrambe le palline mostrano il numero 10

Apptivity sui problemi che hanno come modello un’equazione di primo grado

Erasmo Modica – Questa Apptivity, da realizzare grazie all’uso delle app disponibili su smartphone o tablet, è relativa ai problemi che hanno come modello un’equazione di primo grado e quindi può essere realizzata nelle prime classi del primo biennio delle scuole secondarie di secondo grado. Lo scopo è quello di far sì che gli studenti, divertendosi, possano cimentarsi nella risoluzione di tali problemi e, nello stesso tempo, si può cercare di indirizzarli nel processo inverso, ossia in quello che li porta a inventare un problema partendo da una semplice equazione.

Un approccio alla teoria dei numeri in I liceo basato sulla crittografia per stimolare la curiosità dell’allievo e migliorare la qualità dell’apprendimento

red - Il file allegato è un testo in cui Christian Ferrari presenta una sperimentazione didattica volta a stimolare e migliorare l’apprendimento dei rudimenti della teoria dei numeri, sfruttando il potenziale interesse degli allievi per un tema di matematica applicata: la crittografia a chiave pubblica RSA. L’obiettivo è quello di presentare Zn con la sua particolare aritmetica e le diverse basi numeriche così da implementare il protocollo di crittografia RSA. L’aspetto della sicurezza è affontato studiando alcune caratteristiche dei numeri primi.

Paura della Matematica? Un metodo digitale per togliersi la paura.

Giovanni Filocamo

Centro Studi Erickson - Un metodo digitale per togliersi la paura. Lo propone Giovanni Filocamo, fisico e ricercatore in matematica, che sarà relatore al Convegno Erickson “Insegnare e apprendere la matematica” in programma a Rimini il 15 e 16 maggio.  È ufficiale. La paura va a toccare la matematica. Certo non è una novità, ma gli ultimi risultati di OCSE PISA ci dicono proprio questo. 

In particolare, l’ultimo studio ha misurato l’indice di ansietà degli studenti 15enni rilevando che i Paesi in cui gli studenti tendono a mostrare maggiori livelli di ansia sono anche quelli che vanno peggio in matematica. Più è alta l’ansia da prestazione, più si abbassano i risultati ai test. 

Pagine

rss facebook twitter google+

Categorie news