Tu sei qui

Misure da adottare in favore di studenti con bisogni educativi speciali che affrontano gli Esami di Stato

red - In questo periodo dell'anno i Consigli di Classe stanno programmando le simulazioni delle prove d'esame di stato per le classi V degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado. Per gli studenti per i quali sia stato predisposto un Piano Didattico Personalizzato, depositato agli atti, in sede d'esame, come previsto dalla normativa, dovranno essere attuate le misure opportune durante lo svolgimento delle prove. 

Di seguito si riporta un elenco di possibili misure, suddivise per disciplina.

Prima prova - ITALIANO

Lettura dei testi da parte di un docente della commissione d’esame (se richiesto).

Dispensa dall’uso del corsivo o stampato minuscolo (se l’alunno/a non utilizza il PC).

Tempi più lunghi per l’esecuzione della prova.

Possibilità di utilizzare notebook.

Possibilità di redigere testi brevi (sia per le risposte ai quesiti della Tipologia A – Analisi del testo; sia per le tipologie B-C-D).

Si escluderà la correttezza ortografica e sintattica nella valutazione delle prove scritte, valutandone il contenuto.

Si escluderà l’ordine grafico o la calligrafia nella valutazione scritta.

La valutazione più attenta alle conoscenze e alle competenze di analisi, sintesi e collegamento piuttosto che alla correttezza formale.

All’alunno/a sarà garantito l’utilizzo di mediatori didattici durante la prova scritta (schemi/guida, mappe concettuali/mentali, schemi, tabelle, formulari, diagrammi di flusso, glossari ...).

All’alunno/a sarà garantito l’utilizzo del dizionario digitale offline.

Fotocopie ingrandite.

All’alunno/a sarà garantito il rispetto dei criteri di accessibilità nei testi delle verifiche (font “senza grazie”, dimensione 12-14, interlinea 1,5-2, senza sottolineature, testo non giustificato).

All’alunno/a sarà garantito l’utilizzo degli strumenti compensativi, tecnologici e informatici durante le verifiche.

Il colloquio avrà carattere compensativo nel caso in cui l'esito delle prove scritte non sia ritenuto soddisfacente. 

SECONDA PROVA

Lettura dei testi da parte di un docente della commissione d’esame (se richiesto). Dispensa dall’uso del corsivo o stampato minuscolo (se l’alunno/a non utilizza il PC). Tempi più lunghi per l’esecuzione della prova.

Fotocopie ingrandite

Nella valutazione non si tiene conto di eventuali errori ortografici o di calcolo

All’alunno/a è garantito l’utilizzo di formulari, schemi e mappe concettuali visionate ed approvate dai docenti interni 

TERZA PROVA (in generale)

Tempi più lunghi per l’esecuzione della prova;

Lettura del testo da parte di un docente della Commissione d’esame (se richiesto)

Uso del dizionario digitalizzato offline per la prova d’inglese

Dispensa dall’uso del corsivo o stampato minuscolo (se l’alunno/a non utilizza il PC)

Fotocopie ingrandite

All’alunno/a sarà garantito il rispetto dei criteri di accessibilità nei testi delle verifiche (font “senza grazie”, dimensione 12-14, interlinea 1,5-2, senza sottolineature, testo non giustificato).

All’alunno/a sarà garantito l’utilizzo degli strumenti compensativi, tecnologici e informatici durante le verifiche.

Nella valutazione non si terrà conto di eventuali errori ortografici e si valuterà il contenuto e non la forma

Nella valutazione non si tiene conto di eventuali errori di calcolo o trascrizione

Uso di mappe concettuali, formulari, schemi visionati ed approvati dai docenti prima dell’inizio dell’Esame di Stato (quelli già utilizzati durante l’anno scolastico)

Se la terza prova prevede la Tipologia B (quesiti a risposta singola):

La valutazione non considera il numero di righe da completare

Nella domanda si ha cura di utilizzare periodi non troppo articolati

Nella domanda si evitano inferenze

Si forniscono delle parole chiave per supportare il recupero delle informazioni

Nello specifico: 

STORIA/STORIA DELL'ARTE

L'alunno/a risponderà alle medesime domande sottoposte al resto della classe, con possibilità di utilizzare un numero minore di righe e schemi/guida prodotti nel corso dell'anno;

si esclude esplicitamente la valutazione della correttezza ortografica e sintattica nelle valutazioni delle prove scritte, valutandone il contenuto

MATEMATICA/FISICA

All'alunno/a verrà sottoposto lo stesso numero di quesiti avendo cura di ridurre la complessità degli stessi, ma attenendosi al conseguimento dei minimi disciplinari.

L'alunno/a potrà usufruire della calcolatrice, di schemi e formulari per supportare la caduta nei processi di automatizzazione e di memorizzazione delle sequenze.

INGLESE

Esplicitazione o/esemplificazione della consegna (se necessario).

La lunghezza del testo da produrre non è vincolata al numero massimo di righe (variabile da 4 a 10).

Nella consegna verranno incluse Key-words (parole chiave) come guida alla composizione del testo.

L'alunno/a potrà usare schemi e mappe concettuali (sui contenuti studiati e preventivamente concordate con il docente) e usare il dizionario.

Non verranno valutati gli errori di spelling e non si darà eccessivo peso agli errori morfo- sintattici.

FILOSOFIA

L'alunno/a risponderà alle stesse domande ridotte per complessità e utilizzerà schemi/guida prodotti nel corso dell'anno si esclude esplicitamente la valutazione della correttezza ortografica e sintattica nelle valutazioni delle prove scritte, valutandone il contenuto

SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

L'alunno/a risponderà alle medesime domande sottoposte al resto della classe, con possibilità di utilizzare un numero minore di righe e schemi/guida prodotti nel corso dell'anno

si esclude esplicitamente la valutazione della correttezza ortografica e sintattica nelle valutazioni delle prove scritte, valutandone il contenuto

DISCIPLINE DI INDIRIZZO

L'alunno/a risponderà alle medesime domande sottoposte al resto della classe, con possibilità di utilizzare un numero minore di righe e schemi/guida prodotti nel corso dell'anno

si esclude esplicitamente la valutazione della correttezza ortografica e sintattica nelle valutazioni delle prove scritte, valutandone il contenuto

COLLOQUIO

Il colloquio avrà carattere compensativo nel caso di esito delle prove scritte non soddisfacente.

Uso di mediatori didattici durante le prove scritte e orali (schemi/guida, mappe concettuali/mentali, schemi, tabelle, formulari, diagrammi di flusso, glossari ...)

Valorizzazione del contenuto nell’esposizione orale, tenendo conto di eventuali difficoltà espositive

Attribuzione di maggior rilevanza al contenuto piuttosto che alla forma

Non devono essere richieste formule o definizioni a memoria

Si supporta lo studente nel recupero delle informazioni attraverso l’indicazione di parole chiave o termini specifici, l’uso di immagini o schemi

Lo studente può avvalersi di mappe concettuali per il recupero delle informazioni 

rss facebook twitter google+

Categorie news