Tu sei qui

Utilizzo delle calcolatrici elettroniche nelle prove scritte dell’esame di Stato

MIUR - Questa Direzione Generale, proseguendo nelle attività di adeguamento delle prove dell’Esame di Stato alle Indicazioni Nazionali per i licei e alle Linee Guida per gli istituti tecnici e professionali, intende adottare una soluzione stabile in merito al tema dell’utilizzo delle calcolatrici elettroniche nello svolgimento della seconda prova dell’esame, dando indicazioni chiare ai docenti, agli studenti e alle famiglie. 

Adozione dei libri di testo nelle scuole di ogni ordine e grado A.S. 2018-2019

MIUR - L’adozione dei libri di testo nelle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2018/2019 è disciplinata dalle istruzioni impartite con nota della scrivente prot. 2581 del 9 aprile 2014. Pertanto, nel confermare quanto indicato nella predetta nota, si forniscono le seguenti precisazioni.

Riduzione tetti di spesa scuola secondaria (d.m. n. 781/2013)

Pubblicato il Sillabo per l’Educazione all’imprenditorialità nella scuola secondaria

Per la prima volta l’Italia promuove l'introduzione strutturale
dell’Educazione all’imprenditorialità a scuola

Inviata a tutte le scuole secondarie, da parte della DG per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, la circolare che ha come obiettivo l’introduzione strutturale dell’Educazione all’imprenditorialità nella scuola italiana.

Presentate le Linee guida per l’uso del genere nel linguaggio amministrativo e la direttiva sul lavoro agile

MIUR - Linee guida per promuovere l’uso corretto del genere nel linguaggio amministrativo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e favorire, così, una cultura del rispetto e delle pari opportunità. Una direttiva per avviare all’interno del MIUR la sperimentazione di un percorso di smart working, il cosiddetto lavoro agile, per consentire la conciliazione dei tempi fra vita privata e vita professionale delle dipendenti e dei dipendenti.

Indicazioni Nazionali e Nuovi Scenari. Documento a cura del Comitato Scientifico Nazionale per le Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione

MIUR - Sono trascorsi cinque anni dalla pubblicazione delle Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione, formalizzate con D.M. n. 254 del 13 novembre 2012. 

Le Indicazioni 2012 sono state accompagnate da tre anni di sperimentazione assistita dal Comitato Scientifico Nazionale e sostenuta da appositi finanziamenti, che sono confluiti, nell’ultima annualità, nell’accompagnamento al modello di certificazione nazionale delle competenze. 

Le reti di scuole che hanno partecipato alla sperimentazione hanno riflettuto sul curricolo, sugli strumenti didattici, sugli ambienti di apprendimento. I report nazionali sulla sperimentazione hanno restituito una immagine di vivace ricerca e dibattito, uniti a virtuose esperienze di innovazione. Hanno registrato, però, anche il perdurare di situazioni di disorientamento e incertezza e di resistenze ad abbandonare modelli didattici tradizionali di tipo prevalentemente trasmissivo. Anche dalle testimonianze raccolte nei territori sono emerse esperienze significative, unitamente alla fatica di traghettare la didattica verso proposte, organizzazioni, ambienti di apprendimento che valorizzino l’autonomia e la responsabilità degli allievi e siano capaci di sviluppare conoscenze e abilità significative e competenze durevoli. 

Linee Guida per il diritto allo Studio delle alunne e degli alunni fuori dalla famiglia di origine

MIUR - Le presenti Linee Guida intendono fornire al personale scolastico elementi di conoscenza generalizzata del sistema di tutela dei minorenni (organizzazione dei servizi sociali, tribunale per i minorenni, servizi di accoglienza etc.) e indicazioni generali utili a garantire, nell’istruzione, le pari opportunità per gli alunni temporaneamente allontanati dalla loro famiglia di origine.

Linee guida e modelli per la certificazione delle competenze per il primo ciclo

MIUR - Come è noto, con decreto ministeriale n. 742/2017 sono stati adottati i modelli nazionali di certificazione delle competenze delle alunne e degli alunni del primo ciclo di istruzione, ispirati ad una preminente funzione formativa e di orientamento. 

Il decreto descrive le finalità e le modalità della certificazione e in allegato presenta i due distinti modelli di certificazione da utilizzare al termine della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado. 

Uscita dei minori di 14 anni dai locali scolastici. Autorizzazione all’uscita autonoma

MIUR - L’art. 19 bis del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, convertito in legge 4 dicembre 2017, n. 172, recante “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148 recante disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili.

Attuazione delle norme sull'accesso civico generalizzato (c.d. FOIA)

Il decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97, di modifica del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ha introdotto l’istituto dell’accesso civico “generalizzato”, che attribuisce a “chiunque” il “diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione (...), nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall’articolo 5-bis” (art. 5, c. 2, d.lgs. n. 33/2013).

Chiarimenti sull’utilizzo della piattaforma S.O.F.I.A. per la formazione del personale docente

MIUR - Nei giorni scorsi, con la nota DGPER prot. n. 22272 del 19/05/2017 si è dato avvio alla piattaforma S.O.F.I.A. (sofia.istruzione.it) che consente agli insegnanti di accedere progressivamente ad una pluralità di offerte di formazione in servizio. L’apertura di questo nuovo servizio, che ha l’obiettivo prioritario di favorire e qualificare l’incontro tra domanda e offerta di formazione, ha suscitato notevole interesse e aspettative positive, ma anche richieste di approfondimento e di chiarimenti. 

Il piano triennale di formazione docenti 2016-2019, allegato al DM 797/2016, i cui punti fondamentali sono riepilogati, nella nota DGPER prot. n.9684 del 6 marzo 2017, si avvale della piattaforma digitale per garantire una maggiore diffusione e un rapido accesso alle varie attività formative proposte. Ogni docente potrà accedere liberamente alle informazioni disponibili in piattaforma con una semplice registrazione al sistema.

Pagine

rss facebook twitter google+

Categorie news