Tu sei qui

Rudi Mathematici, in linea il numero 234 della rivista dedicata alla matematica

Rudi Mathematici - È un altro mese di passaggio, Luglio. Certo, non è confrontabile con Gennaio, che sacramenta il cambio dell’anno; e neppure con Settembre, che richiama alla ripresa alacre del lavoro e dello studio. Forse persino Giugno lo supera, con l’ufficializzazione delle vacanze estive, della chiusura delle scuole. Eppure Luglio ha un segno evidente di cambiamento. È un po’ come se raccogliesse l’invito di Giugno e lo rendesse attuale, ma ancora in modo incompleto: dietro la porta c’è Agosto, che resta il re della stasi annuale, quando tutto, effettivamente, si ferma o cambia ruolo e natura. Luglio se ne sta lì, certamente vacanziero ed estivo, ma con ancora attività da chiudere e definire. Si accumulano gli eventi sportivi (Mondiali di calcio, Wimbledon, Tour de France) e si preparano valigie, ma le città sono ancora pulsanti e attive, quasi per intero.

Luglio licenzia gli studenti con la maturità, e li lascia un po’ imbambolati, perché dopo l’esame hanno di fronte la prima estate davvero strana, quella che inizia tardi ma finisce ancora più tardi, e con un futuro seriamente da preparare. Luglio ha le spiagge piene, ma non ancora traboccanti.

È un mese complicato, Luglio.

Comunque, è oggettivamente un mese con un chiaro segno negativo nella derivata della funzione adrenalina. Quindi, non approfitteremo oltre della vostra pazienza, e vi lasciamo al duecentotrentaquattresimo numero di RM senza troppi annunci o clamori. Nel PM si continua a far geometria piegando fogli di carta, il compleanno va a stanare un matematico che non era certo solo matematico (e che forse si sarebbe preoccupato ad essere chiamato tale), e le Soluzioni & Note sono, come sempre, colorate dai vostri disegni e soluzioni.

Lasciatevi baciare dal sole, e da chiunque altro vi piaccia.

http://www.rudimathematici.com/archivio/234.pdf
http://www.rudimathematici.com/archivio/epub/234e.epub

Categorie: 
rss facebook twitter google+

Categorie news