Tu sei qui

Scuola digitale inclusiva, dal dire al fare: esperienze e modelli operativi delle scuole italiane

INDIREPer la decima edizione di Handimatica, Indire e Fondazione Asphi onlus organizzano un Workshop e una Tavola Rotonda intitolati “Scuola digitale inclusiva, dal dire al fare: esperienze e modelli operativi delle scuole italiane“.

La Tavola Rotonda si tiene il 28 novembre 2014 dalle ore 14:30 alle ore 16:30 ed intervengono: Piero Cecchini, Fondazione Asphi; Giovanni Biondi, Presidente Indire, Luigi Guerra, Direttore Dipartimento Scienze dell’Educazione Università di Bologna; Roberto Reggi, sottosegretario MIUR; Paolo Mazzoli, Direttore generale Invalsi, Daniele Barca, Dirigente scolastico IC Cadeo.

Il Workshop si tiene il 29 novembre 2014, ore 11:00-13:00 e 14:00-16:00. In questo contesto 6 scuole (2 primarie, 2 secondarie di I° e 2 secondarie di II°) con sperimentazioni in corso sull’uso del digitale in contesti di apprendimento flessibili (dalla didattica agli spazi fisici), presentano le loro esperienze evidenziando modelli organizzativi e modalità di lavoro che comportano anche una migliore partecipazione e inclusione di alunni con difficoltà. Ognuna delle 6 scuole ha a disposizione 20 minuti per illustrare la propria esperienza; sono previsti 3 interventi la mattina e 3 il pomeriggio. A conclusione di ognuna delle due sessioni di presentazione, seguono domande dalla sala ed eventualmente da distanza.

La scelta del tema del doppio evento è determinata dalla constatazione che la diffusione delle tecnologie digitali nelle scuole ha accelerato il processo di ricerca su metodi didattici, strategie e modelli organizzativi finalizzati a migliorare la comunicazione nella didattica e a favorire un apprendimento partecipato. D’altra parte in un contesto educativo il principio della partecipazione non può essere slegato da quello dell’inclusione ed è importante che nella progettazione di ambienti, arredi e attività didattiche i bisogni di ciascuno siano considerati fin dall’inizio e che la finalità inclusiva nelle pratiche degli alunni/studenti con qualsiasi tipologia di bisogno educativo (più o meno speciale) faccia parte delle premesse, a garanzia di una scuola “per tutti”, che sappia far incontrare la multimedialità con la multisensorialità.

E’ importante che il tema sia trattato a partire da una riflessione su casi concreti e per questo nel workshop viene dato spazio a 6 scuole  (2 primarie, 2 secondarie di I° e 2 secondarie di II°). Queste sono individuate tramite una call aperta fino al 15 settembre 2014 e alla quale possono partecipare tutte le scuole, inviando la propria proposta di intervento, riferito ad un’esperienza già realizzata e in corso, all’indirizzo [email protected]. L’email di candidatura dovrà contenere in allegato la SCHEDA DI CANDIDATURA che fa riferimento ai seguenti elementi:
1. Istituzione scolastica (denominazione, grado e ordine, indirizzo)
2. Persona di contatto (nome e cognome, ruolo professionale, email e telefono di contatto)
3. Esperienza riferita a: intera istituzione scolastica / plesso / classe
4. Pianificazione inclusiva degli obiettivi didattici e livelli di personalizzazione
5. Infrastruttura tecnologica utilizzata in relazione a POF/curriculum/PDP-PEI
6. Tipologie di risorse utilizzate e livelli di personalizzazione previsti nel POF, nel curriculum della classe e piani personalizzati/individualizzati
7. Eventuale riorganizzazione di tempi/spazi/arredi
8. Metodologie e strategie didattiche utilizzate
9. Gestione degli spazi e responsabilizzazione degli studenti nell’utilizzo di ambienti, tecnologie e strumenti
10. Rapporti con le risorse del territorio (culturali, umane, ambientali ecc) di appartenenza della scuola
11. Modalità di attività, partecipazione e interazione dell’intero gruppo di apprendimento
12. Elementi di valutazione (degli apprendimenti, della partecipazione)
13. Descrizione libera in formato testo  o di presentazione (tipo *.ppt) oppure link a videoo altre risorse internet riferite alla scuola stessa.

Le proposte pervenute da parte delle scuole saranno selezionate congiuntamente da INDIRE e Fondazione ASPHI onlus. I criteri di selezione per la partecipazione al workshop in qualità di relatore sono:

  • progettualità inclusiva dell’innovazione;
  • attenzione alle interazioni e alla partecipazione di tutti e di ciascuno in relazione ai diversi bisogni;
  • trasferibilità dell’esperienza.

Le scuole selezionate saranno rese pubbliche entro il 30 settembre 2014, in modo da indicare la loro presenza come relatori del workshop anche nelle comunicazioni a stampa di Handimatica 2014.

Utility del call for paper:

- Email dove indirizzare la propria candidatura: [email protected]

Scheda di candidatura da allegare all’email

rss facebook twitter google+

Categorie news